BCC ed Oleifici Mataluni, un patto per l’etica e la legalità

13:16:7 4538 stampa questo articolo

Un patto per l’etica e per la legalità tra la Banca di Credito Cooperativo di Napoli e gli Oleifici Mataluni di Montesarchio. L’intesa sarà siglata domattina, venerdì 21 dicembre, alle 10 presso la sede della BCC a Napoli, da Amedeo Manzo, Presidente della Banca di Credito Cooperativo di Napoli e da Vincenzo Mataluni, Amministratore Delegato degli Oleifici Mataluni. Un rapporto che si rafforza nel segno dei principi morali, dunque, tra due eccellenze che investono sul territorio campano per promuovere un sano sviluppo che rispetti a pieno le regole di una crescita etica, nell’assoluto rispetto della legalità. Alla conferenza stampa interverranno anche Giovandomenico Lepore, Presidente del Comitato D.Lgs. 231/2001 Organismo di vigilanza della BCC ed ex Procuratore di Napoli e Biagio Mataluni, Presidente di Confindustria Benevento, che ha posto al centro del suo programma proprio i tre punti cardine “Etica, Giovani, Lavoro”. Gli Oleifici Mataluni, sempre in prima linea sul fronte della legalità, il mese scorso hanno partecipato alla “V Giornata Antiracket a sostegno della legalità e della trasparenza”, ricevendo l’importante riconoscimento dedicato a “Il Sannio che produce legalmente” che premia l’operato del complesso agroindustriale oleario protagonista, recentemente, anche della Settimana della Legalità, sensibilizzando le nuove generazioni a combattere le infiltrazioni malavitose all’interno di imprese e associazioni. La Bcc di Napoli ha nel proprio Statuto una Carta dei valori che impegna al rispetto dell’etica e della solidarietà.



Articolo di / Commenti