Calcio. Campania divisa tra Serie A e Serie C: ecco le statistiche di Napoli, Salernitana, Avellino, Benevento e Casertana

14:1:50 2172 stampa questo articolo
CalcioCalcio

I club di calcio campani presentano una situazione diametralmente opposta rispetto alle categorie in cui giocano, se in Serie C sono Avellino, Benevento e Casertana a dominare le scommesse sportive nelle prime sei posizioni, in Serie A il Napoli è fermo al nono posto e sta facendo molta fatica a disputare un campionato da campione d’Italia, mentre la Salernitana naviga in brutte acque all’ultima posizione.

L’Avellino sfiora la vetta in Serie C e il Benevento risorge con Auteri

Tra le squadre campane più in forma nel girone C di Serie C c’è l’Avellino che marca stretto la capolista a soli 4 punti al secondo posto. I Lupi hanno messo a segno uno score buono nelle prime 22 gare dopo un inizio di campionato altalenante, attualmente sono 12 le gare vinte, 5 i pareggi e altrettante sconfitte.

I Biancoverdi si distinguono nella classifica con il secondo miglior reparto difensivo della categoria a quota 15 reti subìte e il secondo miglior attacco con 34 reti segnate, a pari merito con il Picerno.

Quella del Benevento è una stagione di alti e bassi in perfetto stile Giallorosso, ma il cambio di allenatore con il ritorno di Gaetano Auteri (che firmò la prima promozione in Serie B per gli Stregoni nel 2016) ha già contagiato tifosi e addetti ai lavori grazie a un tris di vittorie contro Turris, Francavilla e Casertana.

In totale sono 11 vittorie, 6 pareggi e 5 le sconfitte maturate dallo Stregone, che si prepara a tornare a vivere una stagione da protagonista a patto che il Patron Vigorito sappia fare le mosse giuste sulla scacchiera del mercato invernale: per il resto ci pensa Auteri e il quarto posto sembra proprio essere un trampolino di lancio.

La sconfitta contro Benevento e Messina ha relegato la Casertana al sesto posto, niente di grave per i Falchetti, che restano nella zona playoff pur perdendo qualche posizione. In totale sono 10 vittorie, 8 pareggi e 4 sconfitte per i Rossoblù in questa prima abbondante metà di campionato.

Crisi di risultati per Napoli e Salernitana in Serie A

Per il Napoli la situazione si è ribaltata rispetto a inizio stagione dove partiva come favorito alla vittoria del campionato nelle quote Serie A, oggi, dopo le prime 20 gare i Partenopei sono imbavagliati al nono posto con uno score di 9 vittorie, 4 pareggi e 7 sconfitte.

Pesano sul piatto del flop le 4 sconfitte allo Stadio Maradona e una squadra smarrita, totalmente incapace di ritrovare lo smalto dello scorso anno, quello del terzo scudetto.

A Mazzarri è stato dato il compito difficile e forse impossibile di risollevare lo score degli Azzurri, missione che per ora sembra potrebbe andare a buon fine.

Per la Salernitana la situazione è ancora più negativa, perché i Granata galleggiano all’ultima posizione con un bottino misero di 12 punti in 21 gare, ottenuti con soltanto 2 vittorie. La squadra di Filippo Inzaghi è reduce da un tris di sconfitte contro Juventus, Napoli, Genoa e dovrà macinare punti se vuole uscire dalla zona retrocessione.

La distanza dalla diciassettesima posizione è di 6 punti e mancano ancora 17 giornate, ma urge un cambio di rotta prima che il gap diventi incolmabile con conseguente ritorno in Serie B, retrocessione che rappresenterebbe una sconfitta troppo amara per club e tifosi.



Articolo di Sport e tempo libero / Commenti