Caputo (Ga.Fi. Sud): ‘Richiesta alla Banca d'Italia l’iscrizione nell'elenco dei Soggetti Vigilati’

17:21:28 2655 stampa questo articolo

Ga.Fi. Sud, l'Organismo di Garanzia Fidi presieduto da Rosario Caputo, ha richiesto alla Banca d'Italia l'iscrizione nell'elenco dei Soggetti Vigilati di cui all'art. 106 del TUB, avendo superato i requisiti obbligatori previsti dalla normativa vigente. Dopo l'annuncio dei giorni scorsi, la notizia è stata confermata oggi, a Benevento, durante il convegno sul tema "Credito e Imprese" organizzato nell'ambito di Sudeconomy 2012, la settimana di incontri e riflessioni sui temi dell'economia e dello sviluppo in corso di svolgimento nel capoluogo sannita, al quale ha partecipato anche il Direttore di Ga.Fi. Sud Michele Izzo. Si tratta di un passo importante, da parte di Ga.Fi. Sud che con questa iniziativa, dopo l'iter autorizzativo svolto dalla Banca d'Italia, sarà il primo Confidi Campano iscritto all'albo dei soggetti vigilati di Banca d'Italia ed il secondo del Mezzogiorno continentale. "Questo primo passo, perseguito dal nostro Consiglio di Amministrazione – ha commentato il Presidente di Ga.Fi. Sud Rosario Caputo - conferma il ruolo concreto da noi assunto in Campania nel favorire l'accesso al credito alle piccole e medie imprese e quindi utile per stimolare investimenti e nuova occupazione. Grazie alle professionalità della nostra struttura e del management che la governa abbiamo effettuato questo percorso evolutivo con l'obiettivo di rafforzare la nostra credibilità istituzionale, nonché la capacità di accompagnamento al credito per le piccole e medie imprese campane, contribuendo al miglioramento dei rapporti tra il sistema economico-produttivo locale ed il circuito del credito regionale" – ha concluso Caputo.



Articolo di / Commenti