Carcere di Benevento. Lite tra due detenuti, un agente ferito. La denuncia del Sinappe

18:53:31 2381 stampa questo articolo
Casa Circondariale di BeneventoCasa Circondariale di Benevento

Sinappe: "Si agisca prima che sia troppo tardi".

"E’ successo nella serata di ieri: erano circa le 20.00 quando nel reparto 'Lavoranti' si è consumato un tentativo di pestaggio da parte di un detenuto nei confronti del proprio compagno di stanza".

Lo rende noto il coordinatore nazionale Si.N.A.P.Pe Fernando Mastrocinque, con un comunicato/denuncia con cui si mette in luce oltre alla brutalità dell’evento anche la pericolosità di alcune scelte gestionali.

“I due colleghi presenti nel reparto nel turno serale – racconta il coordinatore Si.N.A.P.Pe - hanno avvertito delle urla provenire da una sezione. Uno dei due
poliziotti si è immediatamente precipitato al piano e ha notato un detenuto che teneva stretta nella morsa delle braccia la testa del proprio compagno di stanza e che con forza lo colpiva. Con prontezza e sangue freddo, attraverso le fessure del cancello, il poliziotto è riuscito a far divincolare il malcapitato, facendo desistere l’aggressore dal proprio proposito. La reazione dell’aggressore è stata quella di bloccare l’azione del poliziotto afferrandogli e torcendogli il braccio. Il sopraggiungere dei soccorsi ha fatto sì che il detenuto aggredito venisse messo in sicurezza”

“L’episodio di ieri, costato 5 giorni di prognosi all’agente intervenuto, – commenta Mastrocinque - evidenzia la provvidenzialità della compresenza di due unità nel reparto; una condizione che l’Amministrazione vorrebbe mutare impiegando una sola unità nel turno serale e che questa O.S. ha avversato con forza per ovvie ed evidenti ragioni di opportunità. Cosa sarebbe accaduto se in servizio vi fosse stata una sola unità? Va specificato che il detenuto in questione ha dimostrato nel tempo una riottosità alle regole del vivere comune ed è stato spostato in diversi reparti; ma è evidente che tutte le misure adottate non sono state sufficienti a gestire la questione. L’istituto di Benevento – chiosa Mastrocinque - ha necessità di un cambio di rotta e
di azioni concrete che il Si.N.A.P.Pe ha per altro suggerito nella recente visita effettuata in loco dal Segretario Generale Dott. Roberto Santini unitamente ad una delegazione operante sul territorio”.



Articolo di Cronaca / Commenti