Caserta. Controllo fiscale a un imprenditore, i finanzieri scoprono coltivazione di marijuana

Una piccola serra e tutta l'attrezzatura per coltivare e lavorare la marijuana. E' quanto hanno scoperto i militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Aversa, nel corso di un controllo ordinario per fini fiscali effettuato nell’abitazione di un imprenditore.

Le Fiamme Gialle stavano approfondendo un controllo tributario nei confronti di un’impresa di commercio di autovetture che da anni non  presentava dichiarazioni dei redditi, quando si sono trovati di fronte ad una vera e propria centrale di produzione di sostanze stupefacenti.

In particolare, nel corso della ricerca della documentazione relativa all’esercizio dell’impresa è stata scoperta, all’interno di un’ampia stanza dell’appartamento, una vera e propria serra attrezzata con un impianto di illuminazione, riscaldamento e ventilazione, in grado di riprodurre artificialmente le condizioni climatiche ideali per la coltivazione di marijuana, nella quale sono state rinvenute quindici piante in piena fioritura pronte per essere lavorate.

Al termine delle attività, la sostanza stupefacente e tutta l’attrezzatura utilizzata per la coltivazione sono state sottoposte a sequestro e M.A., 32enne residente in Villa di Briano, è stato tratto in arresto e posto a disposizione della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere in attesa del processo.

Il responsabile dovrà rispondere, oltre che per le violazioni di carattere fiscale connesse alla propria attività di commercio di autovetture, del reato di coltivazione di sostanze stupefacenti, che prevede la pena che va dai sei ai venti anni di reclusione.


9:50:24 5451 stampa questo articolo


  • Meteo. Le previsioni meteorologiche di oggi 25 aprile
  • Via Crucis per pace in Ucraina. Polemiche per la scelta di Papa Francesco
  • Agricoltura. Perché la guerra in Ucraina ha gravi conseguenze sulla produzione agricola mondiale
  • Venezia. Ad "Homo Faber" in mostra i mestieri e le creazioni dell'artigianato
  • Verona. Si conclude "Vinitaly", tornata in presenza: numeri da record per il vino italiano
  • Giornata internazionale dei Baci
  • Dove si butta? Dallo scontrino al cartone della pizza: 5 errori da evitare
  • Napoli. Cosa resta del Parco dello sport di Bagnoli costato 37 milioni: rovi, ruderi e rifiuti
  • Sorpresa amara, le uova di cioccolato Kinder ritirate in Europa. Salvo il mercato italiano
  • Guerra in Ucraina. Da Kiev a Roma: la storia di Alisa, talento della danza classica
  • Internet. Cos'è un attacco informatico?
  • Come spiegare la guerra ai bambini
  • Ucraina. Nuova condanna del Papa della guerra 'bestiale e sacrilega'
  • La primavera è la stagione più felice: è scientificamente provato
  • Guerra in Ucraina. Bambini ucraini accolti a scuola nel napoletano
  • Roma. Pene ridotte agli assassini del carabiniere Cerciello Rega
  • Roma. Evasione fiscale e riciclaggio: confiscati 120 immobili a un imprenditore della logistica
  • Guerra in Ucraina. Gran parte dei leader dell'Unione europea hanno incontrato Zelensky
  • Bologna. Poliziotto salva un uomo che rischia di essere travolto dal treno nella Stazione centrale
  • Crisi energetica. Draghi: "Stanziati 16 miliardi e ridotto l'Iva al 5% sul consumo del gas"
  • Jury Chechi contro Kuliak: "La Z sul petto gesto incommentabile. Aiuterò le persone a lasciare l'Ucraina"
  • 8 marzo Giornata Internazionale della donna
  • Bellezza. I miti sulla doppia detersione a cui smettere di credere
  • 8 marzo. Intervista a Maria Rosaria Renzi, figlia dell'inventore della torta Mimosa