Castelfranco in M.,simula furto in casa propria: denunciato minorenne

14:18:10 5294 stampa questo articolo

Nelle giornata di ieri, i carabinieri della Stazione di Castelfranco in Miscano hanno deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria di Benevento un diciassettenne di origine rumena per simulazione di reato e procurato all’allarme.
Il tutto era nato da una telefonata al 112 in cui si richiedeva l’intervento dell’Arma in quanto si era da poco verificata una rapina presso un’abitazione dell’alto comune fortorino. Il tempestivo intervento di una pattuglia della locale Stazione, impegnata nel controllo ordinario del territorio per scongiurare i reati contro il patrimonio, supportata dal personale altamente specializzato del Nucleo Operativo della Compagnia CC di San Bartolomeo in Galdo, ha permesso di ricostruire l’accaduto.
Secondo quanto riferito dall’adolescente, tre uomini con il volto travisato, sarebbero entrati senza forzare porte e finestre  nell’appartamento, in cui peraltro si trovava da solo poiché i genitori erano assenti, e dopo averlo immobilizzato, senza usare particolare violenza, avrebbero rubato oggetti in oro per poi darsi alla fuga a piedi.
Una preliminare ispezione all’esterno dell’abitazione ha permesso ai militari di trovare sul terreno innevato un sacco contenente l’intera refurtiva, riconsegnata alla madre del giovane.
Dal rifiuto del ragazzo a formalizzare la denuncia di quanto accaduto e dal suo diniego a recarsi presso una struttura ospedaliera per gli accertamenti del caso, nonché dalle incongruenze relative al racconto fornito e dall’assoluta assenza di qualsiasi traccia in zona dei presunti malfattori, è stata avviata un'attenta analisi dei fatti. Alla presenza della madre, il giovane ha confessato spontaneamente ai carabinieri che la rapina era stata inscenata per problemi economici. Immediatamente è scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria sannita per simulazione di reato e per procurato allarme a carico del giovane rumeno.
In corso le indagini del caso per giungere ad ulteriori sviluppi sulle esatte modalità dell'accaduto.



Articolo di / Commenti