Castelpoto, furto di bestiame: restituzione all'allevatore. Due denunciati per ricettazione

16:0:30 4244 stampa questo articolo

Un’iniezione di fiducia: questa, la sintesi delle espressioni di ringraziamento che il titolare di un’azienda zootecnica con sede a Castelpoto ha manifestato con soddisfazione e gioia ai Militari dell’Arma di Vitulano allorquando è stato contattato per il “riconoscimento” e la successiva restituzione di 4 maialini, per un valore pari a 2mila euro.
Si tratta di una parte (in totale erano 20) della refurtiva che, nel 2012, lo sfortunato imprenditore si è visto sottrarre da ignoti nel corso dei mesi.
Con tenacia, i Militari hanno battuto tutti gli allevamenti delle valli Vitulanese e Caudina, sino all’odierno ritrovamento, proprio nel territorio di Montesarchio, di 4 maialini, “riconosciuti” dal proprietario in virtù di uno specifico contrassegno distintivo con cui è solito siglare i suoi animali.
Sono 2 gli allevatori deferiti in stato di libertà, un 48enne pregiudicato e una 43enne, incensurata, di Montesarchio che non riuscendo a dimostrare la legittima provenienza dei maialini dovranno rispondere del reato di ricettazione.



Articolo di / Commenti