CineFortFestival. Tutti i numeri della sesta edizione

9:59:58 2571 stampa questo articolo

Cinque giorni la durata del Festival, con eventi e proiezioni a partire anche dal pomeriggio; quattro i paesi che hanno ospitato il Festival; nove i giurati, tutti di alto profilo, per le tre sezioni a concorso. A presiedere la sezione Angoli del mondo è stato Ettore de Lorenzo, insieme ad Aldo Coluciello e Diego Nunziata. La giuria della sezione Piccoli protagonisti è stata formata invece da Giuseppe D’Antonio (presidente), Boris Sollazzo e Valerio Vestoso mentre Tonino de Pace ha ricoperto il ruolo di presidente di giuria della sezione Cortissimi, insieme a Leandro Pisano e Chiara Rigione. Dieci direttori artistici per la presentazione del Coordinamento dei Festival Cinematografici della Campania a raccontare i propri eventi; quattro cortometraggi prodotti nell’ambito dei CFF Lab; trentadue opere in concorso provenienti da più di 10 nazioni in tutto il mondo; due documentari in anteprima regionale e nazionale; tre fuori concorso; un cortometraggio pensato e girato a giorno; una location nuova, più capiente e gremita di persone nella due serate di proiezioni a San Giorgio la Molara. Ma anche economia, perché il Festival va considerato, dalle istituzioni e dagli sponsor, come un’impresa di sviluppo del territorio: tutte le strutture ricettive piene, materiale informativo stampato in loco, così come il service luci, proiettore, audio e video noleggiati e il materiale acquistato per gli allestimenti. Questi i numeri della sesta edizione del CineFortFestival 2014, in sintonia con il tema scelto per quest’anno: crescere. "Tutto ciò è stato possibile grazie al lavoro di tanti professionisti. Penso alla direzione e alla segreteria artistica, all’allestimento del PalaCineFort, a chi l’ha progettato e ai ragazzi che l’hanno realizzato, alla grafica, alle fotografie, a chi ha realizzato i premi, alle traduzioni, all’ufficio stampa, ai coordinatori e ai responsabili dei CFF Lab: tanti professionisti, ognuno nel proprio settore, che hanno prestato la propria opera in maniera del tutto volontaria e gratuita, solo per passione, amicizia e legame per il proprio territorio” – ha sottolineato Leandra Modola, direttore artistico del CFF. Successo anche per l’Azienda agrituristica per la quale la struttura del CFF Lab ha pensato, girato e prodotto uno spot, trasmesso durante le serate del Festival: un trampolino di lancio per future collaborazioni con altre aziende radicate nel territorio. I vincitori delle tre sezioni a concorso sono stati per la sezione Angoli del Mondo Not Anymore: ‘A Story of Revolution’, di Matthew VanDyke, prodotto da M.VanDyke, USA, 2013, Documentario, 15'; per la sezione Piccoli Protagonisti ‘ReCuiem’, di Valentina Carnelutti, prodotto da Fiore Leone, Italia, 2013, Fiction, 20'; per la sezione Cortissimi "Madame" di Nyima Cartier, prodotto da N. Cartier, Francia, 2013, Fiction, 4'. La giuria popolare invece, è stata composta da Maria Vicario, Mariateresa Sordillo, Antonio Zenca, Anna Fazzini, Davide Ahmadi ha decretato vincitore, tra le tre sezioni, Margerita, di Alessandro Grande, della sezione Angoli del Mondo.



Articolo di Cinema / Commenti