Colle Sannita: Il 19 incontro sul problema delle trivellazioni, si muovono i sindaci

16:16:36 1731 stampa questo articolo

Nuovo incontro sul problema “Trivellazioni” sabato 19 gennaio alle 18 presso l’Aula Consiliare del Comune di Colle Sannita. Dopo la riunione dell’8 gennaio scorso presso il Comune di San Marco dei Cavoti alla presenza dei sindaci di nove Comuni per discutere dell’avvenuta autorizzazione alla multinazionale Delta Energy da parte della Commissione V.I.A. (Valutazione Impatto Ambientale) della Regione Campania ad avviare indagini per estrazioni di idrocarburi nell’area denominata “Pietra Spaccata”, nuovo appuntamento promosso dai consiglieri comunali Domenico Costanzo e Valentino Castello allo scopo di dare adempimento a quanto deciso in quella sede. Alla luce della nuova procedura avviata dalla stessa multinazionale per l’autorizzazione di un altro progetto, a nome “Case Capozzi”, coinvolgente 22 comuni appartenenti al Sannio ed all’Irpinia, questa volta sono stati invitati tutti i sindaci e i presidenti delle Comunità Montane coinvolte. Gli enti interessati dal progetto “Pietra Spaccata” sono i Comuni di Baselice, Campolattaro, Casalduni, Castelpagano, Castelvetere in Val Fortore, Circello, Colle Sannita, Foiano di Val Fortore, Fragneto l’Abate, Fragneto Monforte, Molinara, Morcone, Pago Veiano, Pesco Sannita, Pontelandolfo, Reino, San Giorgio la Molara, San Marco dei Cavoti; le Comunità Montane del Fortore e del Titerno-AltoTammaro. Nel progetto “Case Capozzi” sono compresi i Comuni di Apice, Benevento, Buonalbergo, Castelfranco in Miscano, Foiano di Val Fortore, Fragneto l’Abate, Fragneto Monforte, Ginestra degli Schiavoni, Molinara, Montefalcone di Val Fortore, Paduli, Pago Veiano, Pesco Sannita, Pietrelcina, San Giorgio del Sannio, San Giorgio la Molara, San Nicola Manfredi, Sant’Arcangelo Trimonte, Ariano Irpino, Casalbore, Melito Irpino, Montecalvo Irpino; le Comunità Montane del Fortore, del Titerno-Alto Tammaro e dell’Ufita.



Articolo di / Commenti