Come aprire una pec mail online

13:28:2 1616 stampa questo articolo
PEC onlinePEC online

Strumento nato per facilitare e rendere sicure e verificabili le comunicazioni e-mail che intercorrono tra le aziende, e fra queste ultime e la Pubblica Amministrazione, la Posta Elettronica Certificata (PEC) sta diventando uno strumento sempre più utilizzato anche dai privati cittadini.

Il servizio, infatti, consente di inviare e-mail che hanno lo stesso valore legale delle raccomandate con ricevuta di ritorno, rappresentando una vera e propria corrispondenza con rilevanza giuridica che può essere impugnata in cause legali verso terzi o per dimostrare, senza alcun dubbio, l’invio di documenti e/o avvisi ufficiali.

Come funziona la PEC

Il funzionamento della PEC, insieme di passaggi che ne certificano il valore legale, è molto simile alla spedizione di una raccomandata, con la differenza che avviene in maniera totalmente digitale.

Un messaggio di Posta Elettronica Certificata, nell’istante in cui viene spedito, è racchiuso in una “busta” di trasporto virtuale sulla quale il gestore del servizio PEC applica una speciale firma elettronica che svolge la stessa funzione del timbro che l’impiegato dell’Ufficio Postale appone sulle raccomandate fisiche. Questa segnatura digitale ha lo scopo di garantire la provenienza e l’inalterabilità del messaggio, ovvero il fatto che l’e-mail non può in alcun modo essere modificata durante il suo “viaggio” verso il destinatario. Prima che il messaggio venga consegnato a quest’ultimo, il sistema verifica la validità della firma apposta sulla busta virtuale e, in caso di esito positivo, permette l’inoltro definitivo nella casella PEC del destinatario. A questo punto il mittente riceve un messaggio di Ricevuta di Avvenuta consegna (come la ricevuta di ritorno della tradizionale raccomandata) con la data e l’ora della ricezione, ricevuta che certifica che l’e-mail è giunta a destinazione.

Come aprire una PEC mail online

Come detto, avere una casella PEC è obbligatorio solo per aziende, Partite IVA e Pubbliche Amministrazioni, mentre per i privati non vi è nessun obbligo. Tuttavia, è innegabile l’utilità e la comodità della Posta Elettronica Certificata per tutti i cittadini, dato che consente e questi ultimi di avere una valida e semplice alternativa all’invio di raccomandate tradizionali da utilizzare per motivi di lavoro o per eventuali comunicazioni con uffici ed enti pubblici.

Vediamo, dunque, come aprire una PEC mail online, ricordando che si tratta comunque di un servizio a pagamento anche se dal costo molto contenuto.
La prima cosa da fare è scegliere un gestore di servizi digitali abilitato al servizio di Posta Elettronica Certificata. Sono aziende che devono essere accreditate dall’AgID, cioè l’Agenzia per l’Italia Digitale, un organo che definisce le regole tecniche di gestione del servizio.

Una volta scelto il gestore, per sapere come aprire una PEC sarà necessario fornire i propri dati anagrafici, verificare la propria identità tramite l’utilizzo di un documento di riconoscimento, scegliere l’indirizzo da utilizzare e concludere l’attivazione con il pagamento dell’abbonamento annuale del servizio, il cui costo, per i privati, è di poco superiore a una decina di euro.

A questo punto sulla propria casella e-mail tradizionale si riceveranno tutte le istruzioni per accedere alla PEC appena creata, casella che solitamente è resa disponibile dopo un certo lasso di tempo che può andare dai 30-40 minuti a qualche ora. Una volta attivo il servizio si potranno ricevere e spedire e-mail PEC in maniera semplice e veloce, come se si utilizzasse una normale e-mail.

Alcuni gestori, inoltre, offrono la possibilità di utilizzare la mail PEC online gratis per qualche mese, in maniera tala da poter valutare il servizio e decidere se attivarlo definitivamente.



Articolo di Tecnologia & Internet / Commenti