Confcommercio garantira' contributi alle imprese associate danneggiate dall'alluvione

9:54:57 3910 stampa questo articolo
Confcommercio Confcommercio

Per Confcommercio Benevento l’approvazione della proposta di stato di emergenza per l’alluvione del 15 e 19 ottobre da parte del Consiglio dei Ministri è sicuramente un atto importante e positivo.

"La somma di 38 milioni di euro per fronteggiare i primi costi" - segnala l'associazione di categoria dei commercianti sanniti - "è un segnale di per sé positivo: è auspicabile che nel breve si provveda allo stanziamento delle somme necessarie per la ricostruzione di tutte le infrastrutture danneggiate e distrutte".

Confcommercio Nazionale su istanza dell'associazione sannita, tramite la Fondazione Orlando, erogherà un contributo economico a tutte le imprese associate che hanno subito e certificato danni dal nubifragio, come già avvenuto a Genova e a l’Aquila per il terremoto.

Confcommercio Benevento, infatti, segnala che "quello di cui non si ha sentore nel provvedimento del governo è il supporto finanziario al comparto produttivo commercio-artigianato-turismo-industria; il tutto resta vincolato al patto di stabilità, tempi biblici. Fino ad ora abbiamo assistito ad una serie di incontri-conferenze che di fatto poco hanno prodotto in termini di aiuti economici, fatto salvo gli impegni assunti dagli enti bilaterali".

"Il nostro aiuto unito a quello degli enti bilaterali" - afferma Confcommercio - "può essere di supporto, ma non certo risolutivo, perciò ci chiediamo quale ruolo, oltre il presenzialismo del presidente, vuole assumere l’ente Camerale Provinciale. Oggi più che mai, nella convinzione che i tempi degli aiuti di stato non coincidono con le esigenze delle imprese, è opportuno abbandonare progetti personalistici, tipo fondazioni spettacoli musicali indagini conoscitive etc etc…e compiere un atto di vera responsabilità destinando parte dei fondi in propria disponibilità al bisogno del comparto e per decenza non menzionateci i 500 mila euro del fondo microcredito".



Articolo di Commercio / Commenti