Consorzio Asi: avviata l'era Luigi Barone

17:45:50 1886 stampa questo articolo
Luigi BaroneLuigi Barone

Barone eletto con l'unanimità dei voti.

Con la convocazione del Consiglio Generale del Consorzio Asi di Benevento si inaugura oggi, 28 dicembre, alla vigilia del 2019, una nuova stagione che si sostanzia nell’elezione a presidente di, Luigi Barone.  Eletto dal Consiglio Generale in seduta plenaria e a voti unanimi, il presidente ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Ringrazio di cuore, Clemente Mastella per avermi fortemente voluto alla presidenza dell’Asi, ringrazio il presidente della Provincia Antonio Di Maria per aver sostenuto la scelta del sindaco di Benevento, ringrazio gli amici consiglieri dell’Asi che mi hanno votato, ringrazio la Camera di Commercio e in particolare il vicepresidente dell’Asi, Aurelio Grasso per aver condiviso il percorso indicato dal primo cittadino di Benevento. Da oggi inizia una nuova stagione all’Asi, una stagione di condivisione e rilancio di un Consorzio che può e deve dare tanto al territorio sannita. Sono convinto che assieme, con imprenditori di straordinario successo che supporteranno la mia presidenza, otterremo importanti risultati. Il primo obiettivo del nostro mandato deve essere quello di una migliore promozione della zona Zes di Ponte Valentino, argomento rispetto al quale mi riprometto di rinnovare ogni rapporto istituzionale utile allo scopo".

Restano immutatate le posizioni ricoperte dal vicepresidente del Consorzio, Aurelio Grasso, nominato dalla CCIAA e dal delegato della Regione Campania, Biagio Supino, che permangono nel CDA dell’ASI. Il Comitato Direttivo si comporrà come indicato dallo Statuto dell’Ente, di cinque elementi rappresentativi delle tre compagini sociali, Provincia – Comune – CCIAA, ed individuati dal Consiglio Generale nelle persone di, Luigi Barone - presidente, Aurelio Grasso - vice presidente, Biagio Supino, Antonio Affinita, Nascenzio Iannace. L’Assemblea Generale nella sua interezza si completa con le presenze di, Margherita Giordano, Paola Iazeolla, Nicola Grasso, Marino Corda, Raffaele Cusani, Giuseppe Pellegrino.



Articolo di Industria / Commenti