Bari. Il treno Italo arriva in Puglia, garantirà collegamenti per Roma e Torino

Dalla banchina del binario 2 ovest, in lontananza s'intravede il treno rosso che si avvicina. È il primo "Italo" a fare tappa in Puglia: è arrivato poco dopo mezzogiorno alla stazione centrale di Bari, da Roma, e alle 12,51 è ripartito in direzione inversa, per raggiungere Torino, alle 22,35.

La compagnia privata, che punta sull'alta velocità, ha deciso di ampliare la propria rete raggiungendo la Puglia, con quattro collegamenti quotidiani a partire proprio da oggi 27 maggio: ferma anche a Foggia e a Barletta, e dal 13 giugno si aggiungeranno pure Trani, Bisceglie e Molfetta, sempre sulla linea Torino/Milano-Roma-Bari.

Tra le fermate intermedie anche: Milano, Reggio Emilia, Bologna e Firenze. "Sto andando a Torino - racconta la signora Maria, barese - vado a trovare mio figlio che ci lavora, in un mese e mezzo è la terza volta, sono sempre in viaggio. Abbiamo scelto questo treno per l'alta velocità e quindi perché ci mettiamo meno tempo ad arrivare. Sarà comodo". "Sono di Taranto e vado a Ferrara a trovare la mia fidanzata che non vedo da due mesi - aggiunge Mario - questo mi aiuterà a raggiungerla più velocemente" .

Servizio di Gennaro Totorizzo


7:59:13 6656 stampa questo articolo


  • Meteo. Le previsioni meteorologiche di oggi 25 aprile
  • Via Crucis per pace in Ucraina. Polemiche per la scelta di Papa Francesco
  • Agricoltura. Perché la guerra in Ucraina ha gravi conseguenze sulla produzione agricola mondiale
  • Venezia. Ad "Homo Faber" in mostra i mestieri e le creazioni dell'artigianato
  • Verona. Si conclude "Vinitaly", tornata in presenza: numeri da record per il vino italiano
  • Giornata internazionale dei Baci
  • Dove si butta? Dallo scontrino al cartone della pizza: 5 errori da evitare
  • Napoli. Cosa resta del Parco dello sport di Bagnoli costato 37 milioni: rovi, ruderi e rifiuti
  • Sorpresa amara, le uova di cioccolato Kinder ritirate in Europa. Salvo il mercato italiano
  • Guerra in Ucraina. Da Kiev a Roma: la storia di Alisa, talento della danza classica
  • Internet. Cos'è un attacco informatico?
  • Come spiegare la guerra ai bambini
  • Ucraina. Nuova condanna del Papa della guerra 'bestiale e sacrilega'
  • La primavera è la stagione più felice: è scientificamente provato
  • Guerra in Ucraina. Bambini ucraini accolti a scuola nel napoletano
  • Roma. Pene ridotte agli assassini del carabiniere Cerciello Rega
  • Roma. Evasione fiscale e riciclaggio: confiscati 120 immobili a un imprenditore della logistica
  • Guerra in Ucraina. Gran parte dei leader dell'Unione europea hanno incontrato Zelensky
  • Bologna. Poliziotto salva un uomo che rischia di essere travolto dal treno nella Stazione centrale
  • Crisi energetica. Draghi: "Stanziati 16 miliardi e ridotto l'Iva al 5% sul consumo del gas"
  • Jury Chechi contro Kuliak: "La Z sul petto gesto incommentabile. Aiuterò le persone a lasciare l'Ucraina"
  • 8 marzo Giornata Internazionale della donna
  • Bellezza. I miti sulla doppia detersione a cui smettere di credere
  • 8 marzo. Intervista a Maria Rosaria Renzi, figlia dell'inventore della torta Mimosa