Crisi di Governo. Salvini: dal caos alle elezioni per aggiudicarsi l'Italia, ma dal Sud monta la contestazione

La campagna elettorale di Matteo Salvini sulla battigia non ha soluzioni di continuità. Gli italiani in parte sono sulle spiagge e il suo tour è lì che si è concentrato, da nord a sud dello stivale, anche se al sud inizia a raccogliere non poche contestazioni. Questo fine settimana, infatti, a Soverato, Catania e Siracusa ha raccolto molte contestazioni, cosa a cui non era abituato.

Conoscevamo i Governi balneari, ma in questa cosiddetta terza repubblica abbiamo appreso esistere anche il "ministro balneare". Fra una granita e un selfie il tormentone elettorale non cambia - "alle urne, alle urne" - e il leader leghista è pronto a ritirare i suoi sette ministri per procedere velocemente verso elezioni anticipate. Al culmine dei sondaggi che lo darebbero come vincente assoluto la sua strategia è quasi banale. Dal caos alla sfiducia del governo Conte.

In realtà le guerre lampo non hanno mai avuto una efficacia duratura ma l'accelerazione agostana della politica Italiana voluta da Salvini significa scatenare il caos e costringere il premier Conte ad accelerare il voto sulla sfiducia. Solo che per forzare la mano Salvini eccede pretendendo di dettare tempi e modi, ma non è nelle sue facoltà. Dimentica infatti la divisione dei poteri ed invoca addirittura l'avocazione a se di "pieni poteri" di mussoliniana memoria.

Le barricate dei 5Stelle Il leader del movimento cinque stelle ha convocato a Roma tutti i suoi deputati per alzare le barricate contro le intemperanze del carroccio e tentare di tagliare i 345 parlamentari come promesso. Matteo Renzi spacca il PD Dal campo avverso Matteo Renzi sembra deciso a far nascere nuovi gruppi parlamentari, che si chiameranno "Azione civile" affrontando in proprio le non lontane elezioni. Tuttavia l'ipotesi di un governo tecnico transitorio fatta da Renzi non preoccupa Salvini che si vedrebbe anche sgravato da dover prendere decisioni impopolari sulla legge di bilancio. Una sterzata a destra per l'Italia La dimensione del blitz estivo di Salvini è tutta concentrata in slogan elettorali che inneggiano ad una sterzata a destra dell'Italia magari virtualmente sganciata dall'Europa e con prospettive di profonda incertezza.

Ma il parlamento è duro a morire? Di sicuro il parlamento non si farà liquidare in quattro e quattr'otto da Salvini e le possibilità di tirarla per le lunghe nei vari passaggi istituzionali resta un'opzione non così remota. Peraltro in questo caos estivo che riporta a Roma l'insieme del gran circo della politica italiana sarà il presidente Sergio Mattarella a dire l'ultima parola a partire dalle inevitabili consultazioni per capire quanto concreta e solida sia la possibilità di evitare al paese ulteriori problemi o condizioni di stress permanente.

Dal meridione intanto inizia a montare la protesta

Catania

Siracusa

Soverato


12:1:24 15692 stampa questo articolo


  • Green pass obbligatorio per tutti i lavoratori: approvazione unanime del Consiglio dei ministri al decreto
  • Tecnologia. Ursula von der Leyen spiega la strategia europea sui microchip
  • Green pass: dal 15 ottobre obbligatorio per andare a lavoro
  • Caserta. Incendio in due fabbriche nella zona industriale di Carinaro
  • Venezia. Mostra del Cinema, da Balzac alle tensioni di coppia: le proposte in cartellone
  • Calcio. L'Italia di Mancini è da record: 36 partite senza sconfitte
  • Covid: "Il vaccino diritto di tutti e non privilegio per pochi"
  • Napoli. Reddito di cittadinanza, Conte attacca la destra: "Posizioni vergognose"
  • Turismo: è ripresa in Italia, ma grazie agli italiani
  • Omaggio di Rimini a Federico Fellini: apre il museo dedicato al Maestro
  • Roghi estivi dal sud al centro Italia
  • Ferragosto di (troppo) caldo e di incendi in tutta l'area mediterranea
  • Caldo record in Italia. Oggi, sabato 14 agosto, sono 16 le città bollino rosso
  • Perché fa così caldo? Intervista all'esperto dell'Enea
  • Addio a Gino Strada. Le frasi più belle pronunciate dal fondatore di Emergency
  • Recovery Fund. Prima tranche da 25 miliardi per l'Italia
  • Tokyo 2020 si avvicina: i timori Covid e l'attesa delle gare nell'intervista con Navarria
  • Il monito di De Luca: "O ci vacciniamo o sarà nuovo lockdown"
  • Covid-19. L'Europa vara il coordinamento tra Stati contro la variante Delta
  • M5S: sembra chiudersi con la separazione la lunga crisi per la leadership
  • G20 a Matera: in agenda le crisi globali, dal clima alla pandemia
  • Green pass europeo al via dal 1° luglio
  • Covid: l'Europa riapre, tra gioia, entusiasmo e qualche timore
  • Via libera del Parlamento europeo al Green Pass. Viaggi sicuri dal primo luglio