Napoli. Dramma in cella, detenuto suicida nel carcere di Poggioreale

10:30:46 1980 stampa questo articolo
Carcere di PoggiorealeCarcere di Poggioreale

“Alle ore 3:30 di ieri mattina si è tolto la vita un detenuto di 37 anni della provincia di Napoli”. È quanto dichiara Aldo Di Giacomo segretario generale del Sindacato S.PP.

Nuovo decesso a dieci giorni di distanza dall’ultimo, avvenuto il 19 giugno scorso, di un detenuto di 58 anni stroncato da un malore. "Poggioreale è come una discarica dove buttare dentro di tutto e dove poliziotti e detenuti vivono l’inferno” - dichiara Di Giacomo che aggiunge - "non serve ristrutturare ma serve una revisione complessiva del sistema carcere. La politica si vergogni. Il carcere non interessa a nessuno nemmeno al ministro della giustizia ed al capo dell’amministrazione penitenziaria i quali dovrebbero dimettersi. Oggi nelle carceri lo stato non ha più nessun controllo ed i più deboli soccombono. La polizia penitenziaria non è più in grado di contrastare la criminalità all’interno delle carceri; servono interventi strutturali e concettuali. Pensare di risolvere il problema di Poggioreale con il trasferimento di 200 detenuti è una follia, il carcere andrebbe distrutto.”

"Non ho mai assistito ad una simile degenerazione delle condizioni delle carceri Italiane - conclude Di Giacomo - ma soprattutto l’incapacità gestionale dell’attuale amministrazione penitenziaria. Se si continua di questo passo, allo stato attuale non si può pensare a nessun cambiamento, sono sicuro che i prossimi mesi saranno i peggiori mai visti”.



Articolo di Napoli / Commenti