Napoli. Spaccio di droga dinanzi ad una chiesa scoperto a Marano dai Carabinieri

Droga venduta di fronte a una chiesa e in un'enoteca. E' quanto hanno scoperto i Carabinieri del comando provinciale di Napoli che hanno chiuso due piazze di spaccio ed arrestato 5 persone.

I Carabinieri hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare, di cui 4 in carcere e 1 agli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli, nei confronti di altrettante persone ritenute gravemente indiziati di associazione finalizzata al traffico illecito, spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti.

L'indagine - condotta dai militari della compagnia di Marano di Napoli e coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli - ha permesso di ricostruire un'organizzazione criminale dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti, operante a Marano di Napoli e Calvizzano. Lo spaccio della droga veniva realizzato seguendo prevalentemente due canali.

La vendita "statica" avveniva all'interno di due "piazze di spaccio" esistenti a Marano di Napoli di fronte la Chiesa di San Ludovico D'Angiò e in un'enoteca gestita da uno degli arrestati, luoghi di ritrovo frequentati per lo più da giovani. Lo spaccio avveniva anche grazie all'aiuto di alcuni fiancheggiatori, che avevano il compito di avvisare i pusher in caso di controlli da parte delle forze di polizia. La vendita 'dinamica', invece, avveniva mediante appuntamenti concordati a mezzo telefono tra spacciatore e acquirente, rendendo difficile e imprevedibile l'individuazione del luogo dell'incontro da parte delle forze dell'ordine.


12:8:24 11264 stampa questo articolo


  • Covid e mercato del lavoro: nel 2022 si perderanno 52 milioni di posti
  • Anna Frank: 78 anni dopo, scoperto il nome della persona che la tradì
  • Omaggio del Parlamento europeo al suo presidente David Sassoli
  • Pizza: 5 consigli per ottenere a casa un risultato perfetto
  • Giornata mondiale della pizza. Come riconoscere la vera "napoletana"
  • Ira no vax in Italia e in Europa. Ecco dove sabato si è manifestato contro il vaccino
  • Napoli. Un grand canyon di tufo: degrado e abbandono nell'Albergo dei poveri
  • Palermo. Arrestata infermiera: simulava la vaccinazione senza praticarla in cambio di soldi
  • Napoli. Flop protesta: i No vax non riempiono la piazza
  • Covid: nuove restrizioni in Italia. In Francia superati i 90mila contagi
  • Perugia. In macchina per i tamponi: impressionanti le immagini dal drone delle lunghissime file al drive in
  • Covid. Nuovo decreto del Governo: mascherine all'aperto e Super Green Pass per bar e palestre
  • Napoli. "Da docente e da mamma sono contenta dei vaccini in classe"
  • Omicron. Allarme del Centro europeo prevenzione malattie: "La vaccinazione non basta"
  • Le tradizioni di Babbo Natale nei vari paesi del mondo
  • Napoli. A Pompei i robot restauratori del futuro (prossimo)
  • Covid. UE: "Sì al contrasto, ma non si ostacoli la circolazione tra gli stati membri"
  • Napoli. Le lezioni di napoletano di Siani a Diletta Leotta
  • Italia in sciopero contro le scelte di Draghi
  • Nanni Moretti a Napoli per i 30 anni di un cinema di Bagnoli: "Berlusconi al Quirinale, scherziamo?"
  • DOC. Il viaggio del Milite ignoto nei filmati del 1921
  • Tumore al colon. Prevenzione: niente fumo e alcol, più cibi sani e movimento
  • MPS: UniCredit si sfila, il MEF studia soluzioni alternative
  • Maltempo. Sicilia: frane sui binari, danni e allagamenti a Scordia