Apice. Estraevano abusivamente inerti fluviali dal Miscano. Sequestri da parte dei Carabinieri

11:2:55 2859 stampa questo articolo
 Carabinieri Forestale di San Giorgio del Sannio Carabinieri Forestale di San Giorgio del Sannio

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di San Giorgio del Sannio, in collaborazione con i colleghi del Nucleo investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare Forestale di Avellino, giovedì pomeriggio sono intervenuti nel territorio comunale di Apice, accertando l’estrazione abusiva di materiale lapideo inerte dall’alveo del fiume “Miscano”.

I Carabinieri, in località “Tignano”, hanno scoperto lo sfruttamento illecito del'alveo del Miscano ad opera di tre ditte, a vario titolo coinvolte. I militari dei reparti intervenuti hanno posto fine all’attività criminosa mediante il sequestro di un’area pari a circa 15.000 metri quadrati e di 400 metri cubi di materiale inerte rinvenuto, deferendo all’Autorità Giudiziaria quattro persone per svariate ipotesi di reato, che vanno dall’abuso edilizio-paesaggistico alla gestione illecita di rifiuti, al furto aggravato, al danneggiamento.

La salvaguardia dell’ambiente, compito istituzionale dei carabinieri forestali, passa in modo particolare attraverso la prevenzione e la repressione di quei comportamenti illeciti che minano la stabilità idrogeologica del territorio.



Articolo di Cronaca / Commenti