Arrestato per atti persecutori: la fine di un incubo per una donna di Benevento

12:56:26 5263 stampa questo articolo
Arresti CarabinieriArresti Carabinieri


Le indagini dei Carabinieri svelano la pericolosità di un uomo ossessionato dalla gelosia.

I Carabinieri di Benevento hanno posto fine a un lungo incubo per una donna della città, arrestando un 44enne del luogo con l'accusa di atti persecutori. L'operazione, condotta in coordinamento con la Procura locale, ha visto la luce grazie alla coraggiosa denuncia dell'ex fidanzata dell'uomo, che ha subito le sue vessazioni dal 2019.

Secondo quanto emerso dalle indagini, l'uomo, incapace di accettare la fine della relazione sentimentale e animato da una gelosia morbosa, ha tormentato la donna con telefonate, messaggi e pedinamenti nel vano tentativo di riconquistarla. Le sue azioni, però, sono diventate via via più insistenti e pericolose, culminando in minacce di morte e persino di aggressione con acido.

Le prove raccolte, inclusi file audio-video e le testimonianze della vittima, hanno permesso di accertare la colpevolezza dell'uomo e di evidenziare la sua pericolosità. Le sue azioni hanno causato alla donna un grave stato d'ansia e paura costante per la propria incolumità, costringendola a modificare drasticamente il suo stile di vita.

L'arrestato è stato condotto in carcere su disposizione del pubblico ministero e sarà sottoposto ad udienza di convalida, durante la quale verrà valutata l'applicazione delle massime misure cautelari.



Articolo di Cronaca / Commenti