Estorsione aggravata dal metodo mafioso. Assolto 49enne di Arpaia

16:44:58 1051 stampa questo articolo
Tribunale di NapoliTribunale di Napoli

D'Onofrio è stato ritenuto estraneo ai fatti contestati. 

Il GUP del Tribunale di Napoli dott. Claudio Marcopido, accogliendo la tesi degli avvocati Vittorio Fucci je e Fiorita Luciano, ha assolto D’onofrio Vincenzo, di 49 anni, di Arpaia, dal reato di estorsione aggravata dal metodo mafioso, commesso tra il 2015 e il 2016, ai danni di un imprenditore, nell’ambito delle vicende che hanno riguardato il Clan Massaro-Lettieri.

Le indagini, che portarono a diverse ordinanze di custodia cautelare, emesse dal GIP di Napoli, su richiesta della Procura Distrettuale, erano supportate da intercettazioni telefoniche e ambientali, da appostamenti e dalle dichiarazioni di diversi imprenditori. Il GUP ha, però, assolto Vincenzo D’onofrio, ritenendolo estraneo ai fatti contestati.



Articolo di Cronaca Giudiziaria / Commenti