Lite in un bar di Sant'Angelo a Cupolo: muore 23enne. Arrestato 26enne bulgaro

12:9:37 3119 stampa questo articolo
Arma delittoArma delitto

Si era dato alla fuga subito dopo il fatto, nell’auto anche l’arma utilizzata per compiere il delitto.

I Carabinieri del Nucelo Investigativo e Radio Mobile di Benevento lo hanno arrestato questa mattina, intorno alle 07:00, con l’accusa di omicidio volontario. In manette è finito di un ventiseienne, cittadino bulgaro residente in Chianche (AV).

Il 26enne intorno alle 00:40 in Frazione Bagnara a Sant’Angelo a Cupolo, nei pressi di un bar, durante una lite scaturita per futili motivi, avrebbe colpito mortalmente al capo con un piede di porco un cittadino ucraino di 23 anni, in Italia da circa un mese con visto turistico, ospite di un connazionale che abitava nella zona.

Le immediate e serrate indagini dei militari hanno permesso di individuare l’autore del gesto, il quale subito dopo il delitto si era immediatamente allontanato a bordo di un auto. Il 26enne tuttavia è stato rintracciato nella nottata presso la propria abitazione. I militari, durante le indagini, sono riusciti a rinvenire anche l’arma del delitto - sottoposta a sequestro - nel veicolo con il quale il 26enne si era dato alla fuga.

La salma del 23enne è stata invece trasferita presso l’obitorio dell’Ospedale Rummo Benevento per il successivo esame autoptico. L’arrestato al termine delle formalità di rito è stato tradotto presso la casa circondariale di Benevento a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria.
 



Articolo di Cronaca / Commenti