Contaminazioni artistiche con Tango al... Museo

11:18:38 4109 stampa questo articolo
Tango al... MuseoTango al... Museo

Claudio Ricci: “Sono felice per il successo di queste iniziative che portano in Tempio della dea Iside tanta gente che può godere non solo di grandi performance musicali, ma anche della visione di straordinari reperti dell'epoca egizia, unici al mondo”.

Il Presidente della Provincia di Benevento, Claudio Ricci, che preso parte ieri sera all'evento musicale “Tango al… Museo”, ideato e organizzato dalla Società Sannio Europa per la direzione artistica del Maestro Debora Capitanio, presso i Sotterranei di Arcos in via Stefano Borgia di Benevento. Può ben essere orgoglioso Ricci, di un esperimento che porta a vivere all'interno di una struttura museale di un'esperienza artistica diversa e "viva", come la danza o la musica. Va dato atto, quindi, a Sannio Europa, la società in house organizzatrice dell'evento, di perseguire la propria mission in modo attivo e innovativo, con una proposta di qualità. Certo i numeri non saranno da botteghino, ma almeno è un inizio.

Ricci, che aveva in precedenza presentato gli Atti della Biennale Longobarda presso il vicino Museo del Sannio, ha espresso al pubblico presente nei Sotterranei la propria soddisfazione per l'ennesimo “sold out“ realizzato dalla Società Sannio Europa, presieduta da Nino Del Vecchio, che per conto della Priovincia gestisce il Museo Arcos.

“A Benevento si fa la fila per entrare nei Musei” - ha commentato Ricci al cospetto del gran numero di persone che volevano accedere in Sala. Il nuovo appuntamento con la Musica presso Arcos è consistuito nella proposizione all'attento pubblico di una reinterpretazione in chiave jazzistica della celebre espressione musicale della cultura argentina, il tango, con “Satorduo. Una dia de festa” (progetto discografico edito da Nota Records).

VIDEO Tango al... Museo - di Elide Apice (FB)

Ad esibirsi sono stati Paolo Castellani e Francesco Di Giandomenico, violino e chitarra che hanno riproposto bravi celebri quali: “La Cumparsita”, “El Chocio”, “Adios Nonino” e “Muerte de Angel” di Astor Piazzolla; nel corso dell'esibizione state eseguite, tra le altre, anche composizioni dello stesso Castellani. Nel corso della serata si sono esibiti anche i ballerini Emilia Argenziano e Pierpaolo Calandro, per TaoTango.

Non è mancato un omaggio al Maestro Luis Enriquez Bacalov, il Maestro argentino, naturalizzato italiano, scomparso il 15 novembre scorso, Premio Oscar per le musiche del film “Il postino”.

Secondo il format di questo tipo di eventi programmati da Sannio Europa, nel corso della serata il pubblico ha degustato prodotti tipici di eccellenza del territorio sanniti con i Vini Venditti e le specialità gastronomiche della Masseria Roseto, grazie anche alla collaborazione dell'Istituto Alberghiero Le Streghe di Benevento.



Articolo di Danza / Commenti