Firenze apre al pubblico la stanza segreta di Michelangelo

19:37:45 3492 stampa questo articolo
Firenze - Cappelle MediceeFirenze - Cappelle Medicee

Il Museo delle Cappelle Medicee a Firenze, custode di inestimabili tesori dell'arte rinascimentale, ha deciso di aprire le porte di una stanza segreta, celata per decenni agli occhi del pubblico. 

Il museo delle Cappelle Medicee di Firenze, uno dei più importanti complessi museali del mondo, ha deciso di aprire al pubblico la stanza segreta di Michelangelo. La stanza, situata sotto la Sagrestia Nuova, è stata scoperta nel 1975 e contiene una serie di disegni dell'artista eseguiti con bastoncini di legno carbonizzato. L'iniziativa è sperimentale e durerà fino al 30 marzo 2024, quando sarà fatta una valutazione su come proseguire.

Il museo delle Cappelle Medicee

Il museo delle Cappelle Medicee è situato nel centro di Firenze, in piazza San Lorenzo. Il complesso comprende la Sagrestia Nuova, la Cappella dei Principi e la Cappella di Lorenzo il Magnifico. La Sagrestia Nuova, progettata da Michelangelo, è uno dei capolavori del Rinascimento italiano. La Cappella dei Principi è invece un mausoleo della famiglia Medici, decorato con marmi, stucchi e mosaici. La Cappella di Lorenzo il Magnifico è una piccola cappella privata, affrescata da Michelangelo. Questo complesso architettonico, commissionato dai Medici nel XV secolo, è stato progettato da Michelangelo stesso e ospita le tombe di illustri membri della famiglia Medici, inclusi Lorenzo il Magnifico e Giuliano de' Medici.

I segreti nascosti nella stanza di Michelangelo

All'interno della stanza segreta delle Cappelle Medicee, sono stati scoperti disegni straordinariamente ben conservati realizzati da Michelangelo con bastoncini di legno carbonizzato. Questi disegni raffigurano una varietà di soggetti, dall'anatomia umana a studi dettagliati di opere d'arte. Svelano il processo creativo dell'artista e la sua incessante ricerca della perfezione.

Il soggiorno di Michelangelo a Firenze

Michelangelo Buonarroti, il celebre artista del Rinascimento, trascorse diversi anni a Firenze. Fu proprio in questa città che realizzò alcune delle sue opere più iconiche, tra cui il celebre David. Il suo soggiorno a Firenze fu determinante per la sua carriera, poiché lavorò per importanti committenti, tra cui i Medici stessi.

Le opere di Michelangelo nelle Cappelle Medicee

Le Cappelle Medicee ospitano diverse opere di Michelangelo, tra cui le celebri statue dei Prigioni e la statua di San Matteo. Queste sculture sono un esempio straordinario del genio artistico di Michelangelo e sono esposte all'interno del Museo delle Cappelle Medicee, offrendo ai visitatori un'opportunità unica di ammirare da vicino queste opere d'arte senza tempo.



Articolo di Beni Culturali / Commenti