Lina Sastri: "La vita è l'Arte dell'incontro. Pino Daniele e Troisi? Due Poeti"

7:45:14 4125 stampa questo articolo

L'artista partenopea Lina Sastri, il 20 Gennaio, al Teatro San Marco, sarà presente a Benevento con il suo spettacolo intitolato 'Appunti di viaggio'.

Artista completa, vincitrice di due David di Donatello come migliore attrice protagonista in "Mi manda Picone" e "Segreti segreti"; è stata raggiunta da ilQuaderno.it per parlare di questo suo concerto, ma non solo.

"Il mio spettacolo nasce 4-5 anni fa, inizialmente come un soliloquio, attraverso una chitarra. Piano piano si è arricchito con dei testi, musicisti e brani musicali. I testi non sono mai gli stessi perchè li cambio ogni sera. In questo spettacolo parlo degli incontri della mia vita: tra questi c'è anche quello con Eduardo De Filippo. All'epoca ero molto giovane, avevo 17-18 anni; quindi, non potevo rendermi conto di quanta fortuna avessi avuto nell' incontrarlo".

"Comunque, ci sono stati anche tantissimi altri grandi artisti come Woody Allen, Nanni Loi, Nanni Moretti, Giancarlo Giannini; così come Ray Charles nel campo della musica. Solo nel tempo, poi, mi sono accorta di avere avuto il privilegio di conoscere questi grandi maestri".

"La vita è l'Arte dell'incontro: ogni personaggio ti lascia sempre qualcosa" afferma Lina. "Un verso, una nota, una poesia, una lezione di vita. Tutte queste cose, messe insieme, diventano la tua vita".

"Napoli è la mia città, mi appartiene con i suoi colori, odori e con la sua cultura. È una città piena di energia, di luce. Tutti gli artisti, sono sempre in continuo movimento, ma non vivono mai lontano da Napoli".

In generale, soltanto il talento non può bastare, c'è bisogno di tante altre componenti: " Ci vuole fortuna - prosegue la brava cantante e attrice partenopea - molto coraggio, una grande forza, intelligenza e furbizia. Il periodo che viviamo attualmente è questo: tutto corre velocemente, c'è meno qualità e tanta quantità".

Ci vorrebbero mesi per ricordare i tanti artisti di Napoli, ma un breve passaggio su Massimo Troisi e Pino Daniele non poteva mancare: "Non ho avuto il piacere di lavorare con Massimo. L'ho conosciuto da spettatrice. L'ho trovato molto poetico, mi ha fatto sorridere molto. Ti dico che dal suo ultimo film mi è arrivato un animo da poeta. Il Postino ha lasciato un'eredità da non copiare".

"Pino Daniele - invece - l'ho conosciuto, ho cantato con lui un anno prima della sua scomparsa. Mi ha scritto una canzone intitolata 'Assaje' che, tra l'altro, è la colonna sonora del film Mi manda Picone".

"Anche lui, come vedi, era un Poeta. Forse - conclude Lina - i poeti, per grazia di Dio, si sono salvati da questo mondo".

C.D.



Articolo di Musica / Commenti