Pompei: affresco del mito di Frisso ed Elle riemerge dagli scavi

9:38:11 2853 stampa questo articolo
Scavi di Pompei, affresco del mito di Frisso ed ElleScavi di Pompei, affresco del mito di Frisso ed Elle

Un nuovo tassello per la storia della città antica.

Un affresco di grande bellezza e pregio storico è stato riportato alla luce a Pompei. Si tratta di una raffigurazione del mito greco di Frisso ed Elle, figli del re Atamante di Beozia. L'opera, scoperta in una stanza di una casa adiacente alla celebre Casa di Leda, è ancora parzialmente sepolta, ma le prime immagini lasciano intravedere una scena ricca di dettagli e di grande valore iconografico.

L'affresco, che si stima risalga al I secolo d.C., narra la tragica storia dei due fratelli: Frisso ed Elle, per sfuggire alle insidie della matrigna Ino, tentarono di fuggire a dorso di un ariete dal vello d'oro. Durante la traversata del mare, Elle cadde in acqua e annegò, dando il nome all'Ellesponto, lo stretto che separa l'Europa dall'Asia.

La scoperta è di grande importanza per diverse ragioni. Innanzitutto, arricchisce il già ricco patrimonio di pitture murali pompeiane, offrendo una nuova chiave di lettura sulla cultura e le credenze dell'epoca. Inoltre, la raffigurazione del mito di Frisso ed Elle è piuttosto rara nell'arte antica, rendendo questo affresco un reperto ancora più prezioso.

I lavori di scavo e di restauro sono ancora in corso, ma la Soprintendenza Archeologica di Pompei ha già annunciato che l'affresco sarà presto visibile al pubblico. Un'occasione imperdibile per ammirare una testimonianza unica della cultura e della storia della città antica.



Articolo di Beni Culturali / Commenti