Premio Strega 2019. Antonio Scurati vince con "M. il figlio del secolo"

7:33:20 1177 stampa questo articolo
Antonio Strega. Antonio ScuratiAntonio Strega. Antonio Scurati

E' Antonio Scurati, con il suo "M. Il figlio del secolo" (Bompiani), il vincitore del Premio Strega 2019. Vince quindi il romanzo storico sull'ascesa di Mussolini e sulla conquista feroce del potere da parte del fascismo.

Scurati ha spiegato la necessità di un nuovo impegno civile: "Era ora di riscrivere questa storia da dentro. Perché il lettore diventasse antifascista alla fine e non all'inizio della lettura". La cerimonia di premiazione si è svolta al Ninfeo di Villa Giulia a Roma, come di consueto. A votare 556 su 660 giurati.

"È il riconoscimento di un lavoro. Per me la grande gioia è il pensiero che, grazie alla fascetta dello Strega, altre migliaia e migliaia di italiani leggeranno questo libro e impareranno a conoscere soprattutto cosa è stato il Fascismo", ha dichiarato Scurati.

Scurati aveva già partecipato alle edizioni del 2009 e del 2014 dove era arrivato sempre secondo. L'autore ha ricevuto 238 voti, ben 101 in più della seconda classificata, è Benedetta Cibrario con il suo "Il rumore del mondo" (Mondadori) con 127 voti. Terzo posto per Marco Missiroli con "Fedeltà" (Einaudi) che ha avuto 91 voti; Claudia Durastanti è quarta con "La stranierà" (La Nave di Teseo) che ha raccolto 63 voti e Nadia Terranova arriva quinta con "Addio Fantasmi" (Einaudi Stile Libero) e 47 voti.



Articolo di Letteratura / Commenti