Da NAC e MDC il decalogo natalizio per i consumatori per una spesa consapevole

17:45:26 3289 stampa questo articolo

In vista delle festività natalizie il Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari ha intensificato i controlli per garantire sulle tavole degli italiani il vero made in Italy. 3.351 tonnellate di prodotti alimentari irregolari sequestrati per violazione alle norme sui marchi Dop e Igp e sulla tracciabilità. Sequestrate 60mila confezioni monodose di olio di oliva e di aceto balsamico di Modena Igp destinate alle insalate preconfezionate perché privi di tracciabilità.
Bloccate inoltre 44mila confezioni di pomodori con data di scadenza alterata e segnalati 23 prodotti “Falso made in Italy” nell’operazione “Opson” di Interpol.
Il Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari attraverso i Nuclei Antifrodi (NAC) e il Movimento Difesa del Cittadino hanno messo a punto il "Decalogo natalizio per i consumatori per una spesa consapevole". Consigli per l’acquisto di prelibatezze per le tavole dei cenoni e prodotti di qualità, nonché tipici protagonisti di tanti cesti regalo. Dieci prodotti e dieci consigli per una spesa senza brutte sorprese.
Tutti i suggerimenti messi a punto riconducono a un unico importante invito: leggere l’etichetta. Si tratta della carta di identità del prodotto che ci può aiutare a scegliere il prodotto migliore per la nostra tavola. Dalla data di scadenza alla lista degli ingredienti, le etichette alimentari sono uno strumento essenziale per il consumatore che vuole effettuare una spesa consapevole.
Il "Decalogo natalizio per i consumatori per una spesa consapevole" è strutturato in due parti: la prima esamina 10 prodotti tipici delle festività natalizie e per ognuno ne mette in evidenza gli aspetti principali per una giusta valutazione del rapporto prezzo-qualità; la seconda parte consta, invece, di 10 consigli per non cadere vittima di frodi. E non solo.
Prevenzione, controlli ed educazione alimentare sono tre strumenti essenziali per assicurare la massima tutela della salute a tavola. Il cittadino può contribuire in maniera determinante in questo senso, soprattutto nella quotidianità: prestando attenzione all’acquisto dei prodotti agroalimentari, attuando il cosiddetto “acquisto informato e consapevole” e quindi leggendo con più attenzione le etichette o chiedendo precisi chiarimenti al venditore sull’origine e sulla qualità dei prodotti che si acquistano. Essenziale è infine la collaborazione con gli istituti preposti ai controlli.
Il Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari confida molto nella collaborazione dei cittadini, siano essi consumatori, che produttori o commercianti e invita pertanto chiunque a contattare il Numero Verde Antifrodi 800.020.320 per fornire qualsiasi segnalazione o richiedere chiarimenti in materia di sicurezza alimentare.



Articolo di / Commenti