Decreto Sicurezza: cosa rischiano "i sindaci ribelli"?

Ne risponderanno personalmente, penalmente e civilmente perchè è una legge dello Stato che mette ordine e regole . Ha commentato così a caldo - il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini - la decisione di alcuni sindaci tra cui Orlando a Palermo e De Magistrisis a Napoli di violare l'articolo 13 del decreto sicurezza.

Al di là della provocazione - Salvini dice "se non credete al decreto, allora rinunciate ai soldi che vi mette a disposizione", cosa rischiano davvero i disobbedienti che hanno sottolineato profili di inconstituzionalità relativi a quegli articoli del decreto che limiterebbero i diritti fondamentali della persona, in questo caso lo straniero?. I prefetti di Palermo e Napoli - dice il Viminale - sono tenuti a deunciare i sindaci e gli ufficiali dell'anagrafe nel caso in cui trasgrediscano la norma. Gli stessi prefetti hanno anche facoltà di annullare l'atto dell'ufficio comunale.

Tra i reati contestabili invece l'abuso in atti d'ufficio . E se la mancata applicazione del decreto dovesse verificarsi - uno degli scenari possibili è l'apertura di un contenzioso tra lo Stato e i comuni con un giudice penale o amministrativo che può sollevare la questione di legimittimità costituzionale del decreto come spiega il presidente emerito della Consulta Cesare Mirabelli che ha detto: "La pubblica amministrazione non puo sollevare questioni di legittimità costituzionale e deve uniformarsi alla legge. Nel caso di una norma disapplicata - continua Mirabelli - potrebbe apririsi un contenzioso con l'intervento di un prefetto o di un'altra autorità".


9:8:38 1907 stampa questo articolo


  • "L'altro volto della musica" . Intervista a Filippo Zigante, direttore artistico della Stagione Concertistica 2018-20 dell'Accademia di S. Sofia
  • Ambiente: Greta Thunberg nominata per il Premio Nobel per la Pace
  • Virale il coro dei bambini che canta l'inno per l'ambiente sulle note di Bella ciao
  • Tutte le feste del carnevale
  • Primarie PD, comitato Zingaretti annuncia: "Siamo oltre il 60%"
  • Sanità. Allarme influenza, troppi decessi in Europa
  • Primarie Pd, Gentiloni: "Mi auguro ci sia più di un milione di votanti"
  • Palermo, Renzi: "I navigator sono i forestali del terzo millennio"
  • Pd, videoappello di Prodi: "Ecco perché andare a votare alle primarie"
  • Diplomati magistrali fuori dal Gae: "Condannati al precariato, ci sentiamo strumento di chi era all'opposizione"
  • Fake news. Saviano: "Solo il giornalismo può raccontare la verità ai tempi dei cialtroni social"
  • Unione Europea. Draghi avverte l'Italia: "Senza Euro avremmo un crollo del 7% del Pil"
  • Draghi bacchetta i sovranisti: "Tre cittadini europei su quattro apprezzano la moneta unica"
  • Maltempo. I forti venti che hanno travolto il centro-Sud d'Italia causano anche morti e feriti
  • Meteo. Le previsioni per domenica 24 febbraio
  • Modalità aereo (2019)
  • Cinema. "La paranza dei bambini" conquista la Berlinale 2019
  • I The Jackal sul divano con Vessicchio: dieci scuse per non vedere Sanremo
  • Roma. Ricostruzione del ferimento di Manuel Bortuzzo: impronte sulla pistola, svolta nelle indagini
  • Sanremo 2019, il figlio di Andrea Bocelli conquista il Festival: chi è Matteo
  • Gilet Gialli, polemiche e crisi con la Francia, Di Maio: "Non mollate, Movimento 5 stelle è con voi"
  • Meteo. Le previsioni per il 9 gennaio: piogge al Sud e neve tra i 500 e 700 metri sull'Appennino
  • Umorismo. Massimo Troisi e la Befana
  • Il grande gelo su tutta Europa