Di Martino (Psi): ’Sull’Amts responsabili azienda e Comune’

17:9:55 4208 stampa questo articolo

“La vicenda che sta scuotendo l'azienda Amts è frutto di una superficiale programmazione, sia dei vertici aziendali sia dell'ente comune”. Ha così esordito il coordinatore della Segreteria cittadina del Psi, Vincenzo Di Martino in relazione alla vicenda dell’Amts. “In questi anni di amministrazione Pepe ci saremmo aspettati un piano industriale che tenesse conto sia di una più fluida percorrenza dei mezzi, della valorizzazione del personale e sopratutto quella di ottimizzare le risorse economiche. Invece, abbiamo assistito ad una gestione superficiale assente nello sviluppare un programma ottimale. L'ipotesi di non concedere all'azienda la continuità gestionale dei parcheggi a strisce blu, il mega parcheggio di Via del Pomerio e quello di Porta Rufina, può essere considerato un anticamera che pone a rischio il mantenimento delle unità lavorative. Per questo – ha continuato Di Martino - condividiamo l'iniziativa della Uil Trasporti a sostegno dei propri colleghi e ci appare inopportuno l'aumento del costo del biglietto di percorrenza quando si ha l'intenzione di ridurre le corse dei bus. Si provveda se necessario ad effettuare tagli in altri settori, poiché deve essere assicurato il diritto alla mobilità. Il sindaco prenda atto del fallimento nelle scelte dei vertici dell'azienda” – ha conbcluso Vincenzo Di Martino.



Articolo di / Commenti