Discovery Channel media partner del Festival Nazionale del Cinema di Benevento

18:16:37 2606 stampa questo articolo
Dyscovery ChannelDyscovery Channel

Chiuso ufficialmente l'accordo di partnership con il canale televisivo che seguirà il Festival sin dal suo primo anno.

Dopo Corriere Tv, con cui il Festival Nazionale del Cinema e della Televisione di Benevento aveva già stretto un accordo di Media Partner in vista della Kermesse di luglio, arriva un’importante notizia in casa BCT. Discovery Italia, infatti, diventa ufficialmente partner della Manifestazione, dando ulteriore risalto nazionale all'evento sannita. Durante il BCT sarà quindi possibile vivere da vicino i protagonisti dei programmi televisivi che negli ultimi anni hanno lasciato il segno e dato una svolta nel modo di intendere la piattaforma televisiva, insieme ai maggiori rappresentanti istituzionali dell'azienda.

Soddisfatto il Direttore Artistico del BCT, Antonio Frascadore. "E' la prova" - dichiara - "che questa Manifestazione rappresenta un unicum a livello nazionale ma soprattutto una vetrina di enorme rilievo per il nostro territorio. Aver stretto un accordo di Media Partner con una azienda mondiale e che in Italia, negli ultimi anni, si è affermata in modo dirompente ci riempie di orgoglio. Felici dunque per il lavoro che stiamo portando avanti con il team del Festival ma soprattutto sicuri che non mancheranno ulteriori accordi di partnership mediatica nelle prossime settimane con alcune aziende della stessa importanza di Discovery Italia. Sono passi che ci permettono di sottolineare, senza ombra di dubbio, che dal 5 al 9 luglio Benevento sarà davvero il centro della comunicazione cinematografica e televisiva nel nostro Paese".

Discovery Italia è uno dei nuovi operatori televisivi arrivati in Italia con l'avvento del Digitale Terrestre. E' leader nell’intrattenimento televisivo di qualità con un portfolio multipiattaforma fatto di 14 canali e il servizio OTT Dplay. I 7 canali free (NOVE, Real Time, DMax, Giallo, Focus, K2 e Frisbee) e i 6 canali pay (Discovery Channel, Discovery Science, Discovery Travel&Living, Animal Planet in esclusiva su Sky e ID – Investigation Discovery, Eurosport 1 e Eurosport 2 su Sky e Mediaset Premium) raggiungono una share di rilievo sugli individui e di fondamentale importanza sul target commerciale 15-54 anni.

Con questa partnership, dunque, il BCT sarà in grado di affacciarsi sui televisori degli italiani, e non solo. Con Dplay, infatti, il servizio OTT gratuito lanciato a giugno 2015, Discovery offre la possibilità di vedere sempre e ovunque, attraverso differenti device e in modalità on demand, tutti i principali programmi del portfolio free to air del gruppo.   

Il format documentaristico, che caratterizzò all'origine il marchio, si è via via evoluto portando l’azienda ad essere la media company leader nell’intrattenimento globale. La capacità di raccontare il mondo attraverso le storie delle persone. La curiosità per la realtà. La capacità di narrare ciò che più ci sorprende offrendo allo spettatore un intrattenimento intelligente, sono divenuti tratti distintivi dei canali Discovery. Elementi questi, che hanno fatto scegliere Discovery come media partner del BCT.



Articolo di Cinema / Commenti