Industria. Fusione Fca-Renault, Francia favorevole

Dopo i rumor degli ultimi giorni, arriva la conferma della volontà di fusione di due colossi europei dell'auto: FIAT (FCA) e Renault. Il nuovo soggetto diventerà così il primo produttore di auto al mondo. Le aziende confermano inoltre il mantenimento di stabilimenti ed occupati, ma l'operazione promette la creazione di nuova occupazione.

Fiat Chrysler Automobiles e Renault procedono a una maxi fusione che punta a dare vita a uno dei giganti globali dell'auto, con un fatturato da 170 miliardi di euro e 8,7 milioni di veicoli l'anno. L'aggregazione non prevede la chiusura di nessun impianto. La società risultante dalla fusione sarà detenuta per il 50% dagli azionisti di Fca e per il 50% dagli azionisti di Groupe Renault, con una struttura di governance paritetica e una maggioranza di consiglieri indipendenti. Il portafoglio di marchi fornirebbe una copertura completa del mercato, dal segmento luxury fino al mainstream con la prospettiva di allargare la fusione anche a Nissan e Mitsubishi.

Durante la mattinata, il titolo Fca in borsa è stato sospeso per eccesso di rialzo. Il governo francese si dice "favorevole" alla fusione, mentre per la maggioranza di governo italiana parla il presidente della Commissione Bilancio, Claudio Borghi, secondo il quale è un'anomalia da tenere d'occhio il fatto che lo Stato francese abbia una partecipazione del 15% in Renault. Il costruttore francese ha confermato di aver convocato un Consiglio di amministrazione straordinario per discutere l'offerta.


13:5:53 774 stampa questo articolo


  • AAA cercasi politica estera per l'UE
  • L'amaro monologo di Valerio Mastandrea: "In Italia è sempre colpa di un altro"
  • Calcio. Sarri alla Juve, le reazioni sui social
  • Addio a Franco Zeffirelli. Lavorava ancora, dopo una carriera settantennale tra teatro, cinema e televisione
  • Napoli. Operai Whirlpool bloccano il traffico in via Argine
  • Mondiali donne, Bonansea come Totti nel 2006: tutti pazzi per lei
  • Vertice fra Conte e i vicepremier. Salvini: "Inutile stare al governo per tirarla in lungo o crescere dello zero virgola"
  • Meteo. Le previsioni per domani 11 giugno VIDEO
  • Mondiale calcio femminile. Sara Gama: "Questa squadra ha un cuore grande"
  • Mondiali calcio femminile, il CT Bertolini: "Le ragazze sono state fantastiche"
  • Mondiali di Calcio femminile. Italia Giamaica VIDEO
  • Anniversari. 8 Giugno 1990: Inaugurazione Italia 90
  • Viaggio in Basilicata per scoprire Matera VIDEO
  • Amazon presenta il nuovo drone per le consegne
  • Debito Pubblico. Draghi boccia i mini-bot
  • Facebook taglia i ponti con Huawei
  • "Band of Brothers - Fratelli al fronte": gli attori della serie TV del 2001 incontrano i veterani del D-Day
  • D-Day, parla il veterano: "Corremmo incontro alle mitragliatrici tedesche"
  • Sbarco in Normandia. Le memorie del giorno più lungo
  • Sbarco in Normandia. Il massacro di Omaha beach
  • Il 6 giugno di 75 anni fa lo sbarco in Normandia
  • Marco Carta vola in vacanza a Mykonos dopo l'accusa di furto
  • I Carabinieri si preparano per il 205° anniversario della Fondazione dell'Arma VIDEO
  • Europee. Sovranismo tattico in Ungheria