PMI DAY: tecnologia e competenze a servizio delle imprese per sistema più competitivo

16:11:36 490 stampa questo articolo
PMI Day Confindustria, al Galilei-Vetrone il confronto su Ingegneria e Prefabbricazione MADE INPMI Day Confindustria, al Galilei-Vetrone il confronto su Ingegneria e Prefabbricazione MADE IN

Durante il PMI DAY si è parlato della valorizzazione dell’ingegneria e della prefabbricazione Made in Italy. 

Si è appena concluso il PMI DAY 2018 , nona giornata dedicata alle piccole e medie imprese, che a Benevento è stato incentrata su “Ingegneria e Prefabbricazione MADE IN” ed ha coinvolto i ragazzi del geometra (ora denominato costruzione, ambiente e territorio) e dello scientifico con indirizzo informatico dell’I.I.S. Galiei Vetrone di Benevento.

“Parlare di MADE IN, vuol dire innanzitutto mettere in luce e valorizzare le competenze imprenditoriali ma anche quelle professionali e ingegneristiche che sono alla base delle infrastrutture e dell’intera filiera che da esse ne deriva – ha dichiarato Pasquale Lampugnale presidente Piccola Industria Confindustria Benevento – il tessuto imprenditoriale della provincia di Benevento conta oltre 35mila aziende delle quali il 98 per cento sono di piccola e media dimensione. Nonostante per la maggior parte siano a carattere familiare, le pmi hanno sempre più bisogno di competenze e professionalità spendibili all’interno della propria realtà per poter stare al passo con i tempi e reggere la concorrenza di principali competitors nazionali ed esteri”.

A portare i propri saluti la Dirigente del plesso scolastico Galilei Vetrone, Grazia Pedicini da sempre attenta agli stimoli provenienti dal mondo delle imprese e alle opportunità che gli stessi sono in grado di offrire ai giovani.

“I giovani – spiega Andrea Porcaro presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Benevento – devono sentirsi sempre più artefici e protagonisti del proprio futuro. Lo possono fare sia investendo nello studio che avendo coscienza delle trasformazioni che stanno avvenendo e delle conseguenti figure professionali che il mondo del lavoro richiede. Infatti, l’industria continua, nonostante tutto, ad investire e a cercare personale. In particolare secondo le elaborazioni del sistema nazionale l’industria cerca 470 mila tecnici, 100 mila ingegneri e 65 mila scientifici. Risulta che, tra quelle necessarie, una figura professionale su tre non sia reperibile. Alla base di questo «grande mismatch» c’è un sistema formativo che fa fatica a dialogare con il mondo del lavoro. Di qui la necessità di comprendere come sia necessario allineare domanda ed offerta di lavoro, seguendo anche le proprie aspirazioni ma soprattutto investendo nelle formazione e nello studio”.

Claudio Monteforte, consigliere Piccola Industria con delega al PMI DAY e titolare dell’azienda IDNAMIC Italia srl ha voluto testimoniare alla platea di giovani presenti in sala che i propri progetti e le proprie aspirazioni si possono raggiungere. Infatti, da studente del geometra, Monteforte ha poi collaborato con diversi studi professionali fino a realizzare con un altro socio, la propria idea d’impresa nel campo della misurazione del vento. Oggi l’azienda ha molteplici sedi e da’ lavoro a molte persone.

Presente in sala e chiamato a portare i propri saluti Mario Ferraro – presidente di Ance Benevento. “L’Ance Benevento – spiega Ferraro - è da sempre attenta all’evoluzione della filiera delle costruzione e alla sua valorizzazione in considerazione dell’importanza che la stessa riveste per il benessere economico e sociale”.

Durante il PMI DAY si è parlato della valorizzazione dell’ingegneria e della prefabbricazione Made in Italy con lo scopo di illustrare agli studenti l’importanza del MADE IN, in settori troppo poco considerati sotto questo profilo. L’ingegno e le peculiarità delle imprese attive nel campo della prefabbricazione possono essere messe a disposizione del sistema paese con lo scopo di salvaguardare e preservare il territorio e con l’obiettivo di passare da una cultura dell’emergenza ad una cultura della resilienza capace di garantire il benessere dell’intera collettività.

Molto interessanti i lavori realizzati da Clesi srl e ISPA srl e presentati nel corso dell’incontro rispettivamente da Imma Collarile e Giovanna Pedicini. Clesi srl, azienda situata a Montesarchio, è una eccellenza italiana e internazionale nel campo della prefabbricazione, energia e ricerca e innovazione. L’azienda ha numerosi brevetti e i suoi prodotti sono esportati in tutto il mondo. Tra le ultime idee vi è il solaio leggero di 85 Kg a mq e MIO un sistema elettrico capace di modulare l’utilizzo di elettricità, evitando sprechi di energia.

ISPA srl, azienda che ha lo stabilimento a Pietrelcina, opera nel campo della progettazione e produzione di carpenteria metallica medio pesante per l'edilizia civile, industriale e stradale.
L’azienda ha realizzato ponti stradali e ferroviari, passerelle veicolari e pedonali, mercati coperti, grandi impianti di distribuzione, tutte opere di straordinaria complessità che si sono caratterizzate per elevata specializzazione ed assoluta unicità.
 



Articolo di Industria / Commenti