Superare il problema dei dehors: le proposte di Confcommercio

8:27:34 1203 stampa questo articolo
Corso GaribaldiCorso Garibaldi

Il presidene di Confcommercio Benevento, Nicola Romano, sollecita

Il complesso della Chiesa di Santa Sofia, nel 2011, è stato riconosciuto quale Sito patrimonio UNESCO.  Per la giusta conservazione e valorizzazione dei luoghi, la buffer zone del sito è regolata da specifiche norme di tutela che la Soprintendenza controlla e verifica.

A riguardo di tali norme, fa presente ora Confcommercio, la quasi totalità dei dehors già autorizzati dall’Amministrazione Comunale, non le rispetterebbe, tanto da essere sottoposti a misure di sequestro da parte del Nucleo Operativo per la tutela del patrimonio dei Carabinieri.

L’Amministrazione Comunale - sottolinea ancora il presidente di Confcommercio Benevento - aveva peraltro notificato ai titolari degli esercizi commerciali nuove disposizioni che nell’insieme prevedono la totale rimozione delle strutture esistenti per lasciare il posto a nuove strutture realizzate nel rispetto delle normative.

"Pur condividendo in toto le disposizioni - afferma Romano - è opportuno considerare che l’attuale stato di recessione dei consumi, in cui versa l’intero comparto cittadino e non solo, non favorisce la possibilità di nuovi e gravosi investimenti, a carico degli imprenditori. Tenuto conto che una giusta e doverosa valorizzazione dell’area andrebbe a produrre benefici a tutta la comunità , proponiamo: la realizzazione di nuovi DEHORS a carico dell’Amministrazione Comunale mediante fondi da individuare a valere su risorse destinate alla conservazione e valorizzazione dei beni culturali e turistici e/o mediante cofinanziamento da parte della Regione Campania e/o della Camera di Commercio di Benevento; la loro collocazione nell’intero centro storico cittadino mediante cessione alle attività di vicinato che ne faranno richiesta con la riscossione di un adeguato canone mensile sulla scorta dei metri quadri".

 



Articolo di Commercio / Commenti