Elezioni Provinciali. Il PD serra i ranghi: incontro e manifesto dei sindaci

10:48:54 689 stampa questo articolo
Carmine Valentino rieletto segretario del PD sannitaCarmine Valentino rieletto segretario del PD sannita

Al centro della riunione le imminenti elezioni provinciali.

Nella lunga e partecipata riunione dei Sindaci tenutasi presso la sede della Federazione Provinciale, nella serata di lunedì 17 settembre, si è dato avvio alla serie di incontri propedeutici ai prossimi appuntamenti elettorali. 24 i Sindaci presenti (con qualche assente giustificato) che, insieme al segretario Carmine Valentino, ad Umberto Del Basso De Caro e a Mino Mortaruolo.

"I sindaci, hanno chiamato il PD ad accompagnare e ad aprire una nuova stagione di «protagonismo dei territori» che, partendo dagli amministratori, sappia ridare slancio a una Provincia la cui mission va totalmente resettata e ridefinita anche per effetto dell’esito referendario del 4 dicembre 2016. "Non si tratta più, come nel 2014, di condurre l’Ente verso la (allora programmata) soppressione, bensì di restituire (per molti versi immaginare ex novo) al più importante degli enti pubblici territoriali il ruolo di guida che gli compete".

"In questo senso, il mancato ritorno, da subito, all’elezione popolare diretta dei rappresentanti provinciali – elezione per la quale si è con merito battuta l’attuale amministrazione guidata da Claudio Ricci – costituisce un deficit democratico che l’attuale maggioranza di governo ha inspiegabilmente avallato. Mentre, il voto dei cittadini avrebbe, di per sé, ri-conferito nuovo vigore e prestigio alla Provincia, la maggioranza parlamentare ha deciso altrimenti, anzi ha persino disgiunto l’elezione del Presidente da quella del Consiglio Provinciale, la prima fissata al 31 ottobre p.v., la seconda a gennaio 2019. Ed è in vista di questi due appuntamenti (da intendere necessariamente uniti) che i Sindaci hanno congiuntamente voluto immaginare un Manifesto degli Amministratori locali quale imprescindibile piattaforma, fattiva e propositiva, da cui partire e su cui innestare e far vivere l’albero di un Governo provinciale di nuovo conio.
A tal fine, toccherà nei prossimi giorni al Segretario provinciale, sindaco tra i sindaci, sondare il grado di disponibilità e di coerenza delle migliori esperienze amministrative locali con il disegno, da condividere ed integrare, di un Manifesto degli Amministratori Sanniti per un nuovo protagonismo dei territori".



Articolo di Partiti e associazioni / Commenti