Elezioni Provinciali, presentate le candidature. A sfidarsi Damiano e Di Maria | FOTO

11:0:56 2607 stampa questo articolo
Pres. candidatura Di MariaPres. candidatura Di Maria

Galdiero e Pio Petrone hanno presentato la candidatura di Damiano, Nista e Parente quella di Antonio Di Maria. 

Sono state presentate questa mattina all’Ufficio Elettorale della Rocca dei Rettori – la chiusura era prevista per oggi, 11 ottobre alle ore 12.00 – le candidature in vista dell’elezione del presidente della Provincia di Benevento in programma il prossimo 31 ottobre, il seggio resterà aperto fino alle 23.00. Il primo a presentarsi, alle ore 9.50, è stato Antonio Di Maria, sindaco di Santa Croce del Sannio. Con lui, per presentare la sua candidatura vi erano Renato Parente consigliere comunale di Benevento e Giorgio Carlo Nista sindaco di Colle Sannita.

Alle 11.06, nello stesso ufficio, è giunta la delegazione del Partito Democratico guidata da Domenico Galdiero vicesindaco di Solopaca e Antonio Pio Petrone consigliere comunale di Reino. Sono stati loro a presentare in via ufficiale la candidatura alla presidenza di Franco Damiano, sindaco di Montesarchio.

Per la presentazione delle candidature alla presidenza della Provincia, erano necessarie non meno di 141 firme di amministratori comunali, quota ampiamente superata da entrambi gli schieramenti. 233 le firme raccolte in favore di Di Maria e 200 quelle per Damiano. Come si ricorderà, al voto, saranno chiamati solo gli Amministratori Comunali, cioè i Sindaci e i Consiglieri in carica. Nei giorni scorsi, l’Ufficio Elettorale della Provincia – in base anche alla legge n. 56 del 2014 – aveva anche calcolato gli indici provvisori di ponderazione del voto di sindaci e consiglieri. Ciascun elettore, infatti, ha un “peso” diverso a seconda della popolazione residente nel suo Comune, gli indici sono determinati dal rapporto tra “valore percentuale delle singole fasce demografiche dei Comuni” e “il numero complessivo dei Sindaci e Consiglieri Comunali aventi diritto al voto per ogni singola fascia”.

Il voto di ciascuno dei 33 Elettori per l’unico Comune (Benevento) con popolazione superiore ai 50.000 abitanti (scheda di colore verde) vale: 654; il voto di ciascuno dei 34 Elettori per i 2 Comuni con più di 10.000 abitanti (scheda di colore rosso) vale: 253; il voto di ciascuno dei n. 91 Elettori per i 7 Comuni fino a 10.000 abitanti (scheda di colore grigio) vale: 177; il voto di ciascuno dei n. 221 Elettori per i 17 Comuni fino a 5.000 abitanti (scheda di colore arancione) vale: 100; il voto di ciascuno dei n. 557 Elettori per i 51 Comuni fino a 3.000 abitanti (scheda di colore azzurro) vale: 56. L'Ufficio, presieduto da Libera Del Grosso e composto da Carla Carpentieri ed Antonio Piccirillo, si è riunito subito dopo aver chiuso la postazione di accettazione delle Candidature, aperta sin dalle ore 8.00 di mercoledì 10 ottobre, al fine di esaminare la completezza e correttezza dei documenti che, secondo le norme diffuse dal Ministero dell’Interno e recepite nel Manuale Elettorale della Provincia, debbono essere allegati alle Candidature. L’Ufficio Elettorale dovrà, ora, rendere note entro il prossimo 16 ottobre le proprie decisioni mediante la pubblicazione sul portale della Provincia, ma non si esclude che lo possa fare anche prima di tale scadenza.

“La candidatura di Franco Damiano – ha precisato Domenico Galdiero – va oltre i confini del Partito democratico. Allarga la platea anche ai sindaci civici che tengono particolarmente al rilancio della nostra Provincia, in una visione data da una grande esperienza al Servizio dei nostri Territori, come quella che porta in dote il candidato presidente alla Provincia Franco Damiano”.

“La prima cosa da fare – ha commentato invece il candidato Antonio Di Maria – è lavorare per rendere coese le amministrazioni. Mi candidato come un presidente istituzionale, la nostra è una Provincia piccola e c’è bisogno di fare massa critica, costruire insieme o non si va da nessuna parte. Abbiamo in mente anche una nuova idea di sviluppo per ridare al territorio il ruolo che merita e per farlo, bisognerà lavorare tantissimo”. 

M.P.



Articolo di Provincia di Benevento / Commenti