Archivio di Stato di Benevento, “In limine”: il 25 maggio confronto tra psicoanalisti e architetti sulla dimensione spaziale

11:0:40 572 stampa questo articolo
Archivio di Stato Archivio di Stato

L’evento è organizzato con il patrocinio dell’Archivio di Stato di Benevento, del Centro Napoletano di Psicoanalisi e della FederArchitetti.

L’Archivio di Stato di Benevento, nell’ambito delle attività culturali programmate presso la propria sede, il 25 maggio ospiterà l’evento culturale “In limine” che, nell’occasione della presentazione del libro “Interno-Esterno, sguardi psicoanalitici su architettura e urbanistica”di Cosimo Schinaia (Alpes Ed.), propone un confronto tra psicoanalisti e architetti sulla dimensione spaziale e i suoi luoghi limiti, generatori di differenziazioni e di osmosi.

Il convegno vuole configurarsi come un’occasione d’incontro tra saperi che, se pur differenti, possono costruire insieme la possibilità di un interscambio che contribuisca ad arricchire i sistemi simbolici a cui fanno riferimento e con i quali leggono l’essere nel mondo dell’uomo moderno. Architettura e Psicoanalisi sono due saperi scientifici che, dando entrambe valore all’autoriflessione, tendono di per sé allo sviluppo di una soggettività che abiti il mondo in modo creativo.

I lavori saranno aperti dal saluto del drettore dell’Archivio di stato di Benevento, Fiorentino Alaia e del Presidente della FederArchitetti Nazzareno Iarusso. Parteciperanno al dibattito: Maria Luisa Califano, Psicoanalista, Associato SPI- IPA e Ordinario SIPP, Vito Cappiello DiARC, Università degli Studi di Napoli, Paolo Cotrufo, Psicoanalista, Ordinario SPI-IPA, Cosimo Schinaia, Psicoanalista, Ordinario AFT, SPI-IPA, Roberto Serino, DiARC, Università degli Studi. Interverrà Andrea Califano, Specializzando SSIBAP IUAV Venezia.



 



Articolo di Incontri e convegni / Commenti