Ciclovia Benevento - Real Sito di Carditello: il 22 marzo la presentazione

15:39:33 2162 stampa questo articolo
Ciclovia Ciclovia

La ciclovia è un progetto sarà realizzata lungo la tratta ferroviaria dismessa della Napoli-Bari.

Da Benevento al Real Sito di Carditello nel segno della «Sannio Greenway». Un’idea progettuale che verrà presentata ufficialmente il prossimo 22 marzo alle 17.00 con un incontro in programma a Telese Terme, presso il Resort Aquapetra, al quale prenderanno parte oltre al sindaco della cittadina termale Pasquale Carofano, Costantino Boffa consigliere del governatore Vincenzo De Luca per la Napoli Bari, Rossanno Insogna sindaco di Melizzano, Comune capofila del progetto, Leonardo Ancona responsabile del parco della Reggia di Caserta e dell’acquedotto Carolino, Giuseppe Cirillo project manager di Rfi, il rettore dell’Unisannio Filippo De Rossi, il presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria, Roberto Formato e Luigi Nicolais, rispettivamente direttore e presidente della fondazione del Real Sito di Carditello, Francesca Iacono della programmazione unitaria della regione Camapania, comune capofila del progetto, Luigi Pagliara dell’agenzia campana per la mobilità, infrastrutture e reti, il presidente dell’unione dei comuni della «Città Caudina»
Antonio Russo, Luca Cascone presidente della commissione trasporti regionale e il numero due di Palazzo Santa Lucia Fulvio Bonavitacola.

Dalla iniziale idea, la «Sannio Greenway», promossa dal Comune di Melizzano quale Ente Capofila, una pista ciclopedonale di collegamento tra sette comuni della valle telesina interessati dal passaggio dell’alta capacità, ad un progetto che si è allargato fino a raggiungere da un lato la Città di Benevento, dall’altro il Real Sito di Carditello e un altro tratto verso la Citta Caudina di Montesarchio.

Nei piani espressi dai promotori la creazione della ciclovia favorirà la crescita di un’economia turistica basata sulla piccola e media impresa, l’agriturismo, le start up, contribuendo a creare nel contempo una connessione strategica tra i siti Unesco di Caserta e Benevento ( Real Sito di Carditello, Reggia di Caserta, Acquedotto Carolino e Santa Sofia), ma anche valorizzando il patrimonio enogastronomico e delle tradizioni popolari per un piano a forte valenza culturale, sociale, ambientale, commerciale e di mobilità.



Articolo di Incontri e convegni / Commenti