Sport, Ambiente e Salute. Amorosi: svolto il convegno scientifico dedicato alla prevenzione

12:16:11 1099 stampa questo articolo
Convegno AmorosiConvegno Amorosi

L’incontro è nato dall’intesa stipulata tra il Comune di Amorosi e la Sbarro Health Research Organization.

Eccellenze del settore medico, dello sport, della ricerca, dell’imprenditoria assieme alle istituzioni: parte da Amorosi un messaggio educativo volto all’attenzione per il proprio stile di vita. Parola chiave: prevenzione.

Venerdì 14 dicembre 2018, a partire dalle ore 17.00, nella Sala consiliare del Comune di Amorosi, in Piazza Umberto I, si è tenuto il convegno scientifico dal titolo “SPORT, AMBIENTE E SALUTE”.  L’incontro è nato dall’intesa stipulata tra il Comune di Amorosi e la Sbarro Health Research Organization (SHRO), presso la Temple University di Philadelphia con l’obiettivo di promuovere eventi scientifici di interesse sociale sul territorio.

Il convegno ha visto la partecipazione di esperti del settore medico, sportivo e ambientale ed è stata l’occasione per annunciare la prossima apertura, proprio ad Amorosi, del Centro di Riabilitazione a cura del Professor Alfonso De Nicola, Fisiatra, Medico dello Sport e Responsabile Staff Medico SSC Napoli

Ai saluti del Sindaco di Amorosi, Giuseppe Di Cerbo e del Presidente di Confindustria Benevento, Filippo Liverini, hanno fatto seguito gli interventi dei relatori: la Prof.ssa Stefania Montagnani, il Dott. Gennaro De Luca, la Dott.ssa Patrizia Maiorano, il Dott. Riccardo D’Aquino, il Prof. Marcellino Monda, il Prof. Antonino De Lorenzo ed il Prof. Antonio Giordano.

Hanno moderato: il giornalista Enrico Varriale, il Prof. Alfonso De Nicola, Fisiatra, Medico dello Sport e Responsabile Staff Sanitario SSC Napoli, il Dott. Valentino Tundisi e il Dott. Massimiliano Sirignano, entrambi Odontoiatri e Consulenti della SSC Napoli. Presente per lo staff medico azzurro anche il dr. Enrico D’Andrea.

Presidenti del corso: il professor Antonio Giordano e il Professor Alfonso De Nicola. Segreteria Organizzativa a cura della dott.ssa Patrizia Maiorano e del dott. Gianluca Brignola. Focus del convegno l’ambiente, la prevenzione, gli stili di vita e lo sport.

Partendo dal corpo umano e dal suo funzionamento, si è discusso dello sport in sicurezza e della riabilitazione in generale, con riferimento agli sportivi.
"Sport in sicurezza vuol dire: far bene le idoneità medico sportive agonistiche e fare in modo che gli organizzatori delle manifestazioni mettano a disposizione almeno un defibrillatore per le emergenze.  Occorre che le visite di idoneità possano prevedere una serie di controlli periodici: avere cura di sé stessi è indispensabile per prevenire patologie anche gravi. Questo è l’obiettivo che si prefigge la ricerca messa in atto da parte di eccellenti professionisti campani.  E’ importante che la formazione delle nuove generazioni sia volta alla ricerca per migliorare e trovare le cause e dunque le soluzioni in ambito medico.  Un sistema – ha spiegato il doc De Nicola - che ha dato ottimi risultati in campo sportivo agonistico - in particolare nel calcio - e che può essere applicato nella vita di tutti i giorni".

Si è parlato inoltre delle modalità di prevenzione delle problematiche articolari grazie alle cellule staminali e a nuove metodiche rigenerative.

A chiusura la relazione del Prof. Antonio Giordano, uno dei principali studiosi del DNA in ambito internazionale, che ha sottolineato come i fattori ambientali possono influire sulla comparsa delle patologie, con particolare riferimento a quelle tumorali.



Articolo di Incontri e convegni / Commenti