Fabbrocini patron, Pallotta presidente e IPVC sponsor. Da qui riparte il Benevento

11:14:22 12545 stampa questo articolo
Stadio Ciro VigoritoStadio Ciro Vigorito

Svelato il nome del nuovo presidente, resta da capire quale siano le intenzioni, ma per saperlo bisognerà attendere qualche giorno. Infatti la conferenza stampa di presentazione della nuova società è prevista per il prossimo 2 luglio, ore 17.00, nella sala stampa del Ciro Vigorito.

La fumata bianca è giunta nella prima serata di ieri, quando Ottopagine.it ha reso noto il nome del nuovo patron ed il probabile nuovo presidente. Ad aver acquistato le quote societarie è Alfredo Fabbrocini. Chi sia, tutti se lo chiedono. Discende da una famiglia di banchieri da generazioni.

I Fabbrocini, grazie all’impegno di Angelo, nel 1921 riuscirono a fondare l’omonima banca, che nel periodo di massimo splendore riuscì a contare anche “250 dipendenti e 450 miliardi di lire di depositi”. Nel 1980 la banca subì un crack finanziario, che secondo la magistratura ammontava a 207 miliardi di lire (come riporta anche Repubblica in un articolo del 1987, ndr).  L’istituto bancario, dopo varie vicissitudini, nel 1981 fu acquistato dall’istituto di credito torinese ‘Banca San Paolo’, oggi Banca IntesaSanPaolo.

La poltrona da presidente potrebbe essere affidata, invece, a Fabrizio Michele Pallotta D’Acquapendente,  noto imprenditore in campo sanitario nonché marito di Gabriella Fabbrocini, figlia di Alfredo. L’IPVC di Vigorito rimarrebbe sponsor del Benevento Calcio. Un legame di amicizia strettissimo, anche con l’ex presidente della Casertana Giovanni Lombardi, che a questo punto potrebbe essere stato il principale interlocutore e fautore della trattativa, visto il contestuale disimpegno con i falchetti. A quest'ultimo sarebbe infatti impossibile un qualsiasi impegno perchè bloccato dalle Noif (art.7 comma7 dello Statuto Federale: “non sono ammesse partecipazioni, gestioni, o situazioni di controllo, in via diretta o indiretta, in più società del settore professionistico da parte dello stesso soggetto”).

Stando sempre alle indiscrezioni filtrate nelle scorse ore dovrebbe rimanere come DS Salvatore Di Somma. Nonostante però le smentite, il nome più forte per la panchina giallorossa è quella di Piero Braglia mentre si è fatto il nome nelle scorse ore anche di Carmine Gautieri oltre che di Mimmo Toscano. L’evolversi invece degli arrivi e delle partenze in casa giallorossa sarà indubbiamente legata alle scelte del nuovo staff tecnico.

Notizie correlate



Articolo di Calcio / Commenti