Festival delle Identità a Benevento. Del Vecchio punta il dito contro 'sgallettate' e 'corrotti'

16:29:42 2118 stampa questo articolo

NOSTRO SERVIZIO - Presentato stamani l’evento di apertura della III edizione del Festival delle Identità, ideato e promosso dalla LTBF Onlus (Learn to Be Free) di Irene Pivetti in collaborazione con l’assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili del Comune di Benevento.Il programma prevede il 13 luglio alle ore 18, presso la sala conferenze di Palazzo Paolo V, il convegno sul tema "La partecipazione delle nuove generazioni e gli strumenti per attuarla" nell'ambito del quale verrà presentato lo statuto del Forum comunale dei giovani e, a partire dalle ore 20.30 presso l’Arco del Sacramento, la prima serata dell’Identità Film Festival che prevede la proiezione di videoclip, cortometraggi e documentari. Il 14 luglio, sempre presso l’Arco del Sacramento e con inizio alle ore 20.30, si terrà la seconda serata nel corso della quale verrà proiettato il secondo blocco di videoclip, cortometraggi e documentari ed interverrà Irene Pivetti. Nel corso delle due serate sono previste, inoltre, le esibizioni di cantanti provenienti dalle trasmissioni televisive “Amici” e “X Factor”.
Una manifestazione che rientra in un contesto che l'assessore della cultura del Comune di Benevento, Raffaele Delvecchio, ha definito di "recupero". Non si è risparmiato il vicesindaco con le dichiarazioni al nostro portale: "Luglio - ci ha riferito Del Vecchio - abbiamo intenzione, se possibile, di farlo diventare il "mese della gioventù" dove si concentreranno attività legate al mondo giovanile, non soltanto attività di intrattenimento culturali ma anche con elementi di riflessione più ampi. Presentiamo questo festival proprio in questa ottica: all'interno ci sarà un convegno che in città manca ed abbiamo deciso di colmare, ovvero l'istituzione del Forum della Gioventù". Del Vecchio ha poi affermato che "il nostro Paese è in un momento di crisi anche di ruolo ed i giovani recepiscono questa crisi con sfiducia. C'è poi da considerare un altro elemento di sfiducia che è possibile riconoscere parlando con qualsiasi ragazzo, vale a dire quella che nutrono nei confronti delle istituzioni ritenute dagli stessi incapaci di risolvere i loro problemi". L'assessore alla cultura poi ha puntato il dito contro "il Parlamento che si è riempito negli ultimi anni di "sgallettate" che selezionate non per rappresentanza territoriale ma per fedeltà al padrone hanno creato una frattura definitiva tra chi è rappresentato e rappresentante. A questo hanno aggiunto il loro contributo i "ladri e i corrotti" che danno l'idea a chi osserva che nelle istituzioni ci sono solo questo tipo di persone". Ecco allora la nascita del Forum Giovanile che "creando un'offerta pulita e sana dellle istituzioni ed evitare che i giovani si disinteressano del tutto dalla politica". Vogliamo mettere le associaizoni giovanili nel forum e dare a loro realmente una voce".
Sul Festival delle Identità anche il consigliere comunale Francesco Zoino, che ha avviato i contatti con Irene Pivetti per portare a Benevento una tappa dell'evento: “Crediamo molto nel coinvolgimento attivo dei giovani e per questo abbiamo deciso di attivarci per far nascere anche in città il Forum dei Giovani”. Il consigliere Zoino ha, infine, spiegato che “il Festival delle Identità è un contenitore di progetti culturali che si svolge durante l’anno nell’intera penisola. E’ ideato e promosso dalla LTBF Onlus di Irene Pivetti e rappresenta un’importante occasione di incontri e scambi per promuovere la crescita del territorio a partire dalle sue specificità culturali, sociali ed economiche”.



Articolo di / Commenti