Finali interregionali di scherma: Si affermano gli atleti sanniti

16:20:27 3649 stampa questo articolo

Si sono svolti ad Avellino Sabato 5 e Domenica 6 Gennaio 2013 i Campionati interregionali di Scherma per le Categorie Giovanissimi. Alle gare hanno partecipato atleti della Campania, della Puglia, della Calabria e della Basilicata.
Numerosa la partecipazione degli atleti del Centro Schermistico Sannita di Benevento che hanno dimostrato il loro valore nelle specialità di fioretto e spada.
Nella gara di spada sin dall'inizio Serena Furno ha conseguito una serie di vittorie superando la campionessa italiana di categoria, rimanendo imbattuta anche dopo alcune eliminatorie dirette, ma nella fase finale ha di nuovo incontrato la campionessa italiana Sara Kowalcizyk, dalla quale dopo un incontro altalenante è stata sconfitta per una sola stoccata, terminando al 5° posto della classifica finale.
Ottimo risultato è stato raggiunto anche da Michele Gilardi classificatosi al terzo posto.
Nella gara di spada gareggiavano anche Antonio Mazzone e Giulio Miele che hanno dimostrato rilevanti doti tecniche ed agonistiche.
Brillante la gara di fioretto femminile per le atlete Claudia Galliano e Chiara De Nigris.
Nella giornata di Domenica, nella gara di fioretto è stato ancora protagonista Michele Gilardi, che purtroppo a seguito di un infortunio terminava al 6° posto. Nella stessa gara l'atleta Matteo Verdicchio ha superato i primi turni delle eliminatorie.
Il miglior risultato è giunto nella categoria delle Giovanissime, dove le atlete Federica Bovio e Clara Campese sono state le protagoniste della finale di fioretto. La Bovio raggiungeva la finalissima e terminava al 2° posto, la Campese terminava al 5° posto.
Nella gara di fioretto hanno debuttato tre nuovi piccoli atleti di anni 10: Alfonso Pellino, Iacopo Parente e Cristian Centoducati, che emozionatissimi hanno affrontato gli avversari con agonismo ed entusiasmo.
A seguire la gara erano presenti tutti i genitori degli atleti sanniti, che, oltre ad essersi entusiasmati per le qualità agonistiche e comportamentali dei propri figli, hanno anche apprezzato il lavoro tecnico ed agonistico svolto dal Maestro Antonio Furno, da Francesca Boscarelli, da Marcello Guercia e Romolo Gilardi.



Articolo di / Commenti