Firmato il contratto di concessione. L'ex Orsoline ospiterà Ingegneria e mensa

17:1:30 1034 stampa questo articolo
Concessione ex OrsolineConcessione ex Orsoline

A siglare la convenzione, vi erano il rettore dell’Unisannio, Filippo de Rossi ed il sindaco del capoluogo, Clemente Mastella.

È stato siglato questa mattina tra Comune di Benevento ed Università degli Studi del Sannio il contratto di concessione trentennale del complesso delle ex Orsoline. Sarà quello, dunque, il polo centrale dell’Unisannio con il sito di via Rummo – nel centro storico cittadino – che accoglierà non solo la didattica della Facoltà di Ingegneria ma anche la mensa. A siglare la convenzione, che senza ombra di dubbio concede ancora maggiore centralità all’istituzione universitaria sannita, vi erano il rettore dell’Unisannio, Filippo de Rossi ed il sindaco del capoluogo, Clemente Mastella.

Una notizia, già ampiamente risaputa ma che oggi ha visto la sua ufficializzazione. L’edificio, ora, sarà oggetto di una profonda ristrutturazione ed i fondi stanziati dall’Università sono pari a circa 5 milioni di euro. Dei 5 milioni, 800mila euro, invece, giungeranno dai fondi dedicati ai dipartimenti di eccellenza. Un lavoro che ha una cronoprogramma di tre anni circa ma i primi corsi potrebbero essere ospitati già entro un anno.

“I locali – ha spiegato il rettore Filippo de Rossi – ospiteranno gran parte della facoltà di ingegneria e della didattica. C’è già un locale mensa e questo è importante perché non c’è una mensa in centro ma l’abbiamo a via Calandra ed è dunque molto decentrata. Sarà dunque un vantaggio per gli studenti che potranno usufruirne maggiormente”.

Il contratto siglato, però, non è solo il punto di arrivo per il recupero di uno dei tanti immobili presenti in città ma rappresenta anche il punto di partenza per il rilancio e la riqualificazione non solo del centro storico ma anche del rione Triggio. “La firma della convenzione con l’Università – ha commentato il sindaco – ed a maggio 2020 la riapertura del Malies, proprio oggi è stato affidato l’incarico al progettista, che ospiterà gastronomia ed altre cose importanti, speriamo possano rappresentare il rilancio di questa zona dove non c’era più nulla”.

Mastella ha poi effettuato un passaggio anche sull’ex Scuola Allievi Carabinieri: “Un’altra convenzione sta andando avanti – ha aggiunto – ed anche lì la progettazione è già stata attribuita. Mi riferisco ai 50 milioni che saranno investiti dal Demanio in intesa con il Comune per la riqualificazione dell’Ex Scuola Allievi Carabinieri”. 



Articolo di Attualità / Commenti