Garanzia Giovani, Del Vecchio: "240 mila euro per 80 unita' lavorative"

17:41:21 3282 stampa questo articolo
Garanzia GiovaniGaranzia Giovani

80 i giovani beneventani che potranno usufruire di Garanzia Giovani, un progetto ereditato dalla passata amministrazione.

“Dopo i 405mila euro per ‘Il Crudo e il Cotto’, la Giunta Mastella eredita dalla precedente Amministrazione i frutti di un progetto del valore di 240mila euro legato a Garanzia Giovani e presentato dal sottoscritto, in qualità di assessore alle Politiche Giovanili, circa un anno fa”.

Così Raffaele Del Vecchio consigliere comunale del Partito Democratico commenta gli esiti della selezione relativa all’avvio dei tirocini previsti dal programma PAR Campania (Piano Attuativo Regionale)  Garanzia Giovani che offriranno la possibilità ad 80 ragazzi di Benevento di svolgere un percorso formativo retribuito.

“La Regione Campania - spiega Del Vecchio - con DD n. 59 del 14/10/2016 pubblicato sul Burc n. 69 del 17/10/2016, ha di fatto finanziato il progetto che prevede la copertura di circa 80 unità lavorative, di cui 47 sono già disponibili all’impiego. I partecipanti percepiranno un’indennità di 500 euro per 6 mesi (mentre coloro che appartengono alle categorie protette potranno beneficiare di ulteriori 6 mesi di tirocinio) e potranno essere impiegati presso gli uffici comunali acquisendo competenze e professionalità da poter poi spendere sul mercato del lavoro. Questi ragazzi, compatibilmente con le norme del tirocinio, potranno essere di ausilio nei vari settori dell’Amministrazione e di supporto al lavoro dei dipendenti rafforzando gli uffici comunali e, allo stesso tempo, seppur per pochi mesi, rappresenteranno una boccata d’ossigeno per le proprie famiglie”.

“Quel che più mi preme evidenziare - conclude Del Vecchio - è che la selezione sia avvenuta in modo del tutto trasparente e sia stata effettuata dalla Regione Campania attraverso criteri non discrezionali ma del tutto oggettivi (residenza, anzianità di iscrizione al programma, anzianità di disoccupazione, età) e mediante una piattaforma pubblica, quella di ‘cliclavorocampania’ a cui tutti possono accedere. Ora la palla passa all’attuale Amministrazione: occorre che siano avviate le procedure nel più breve tempo possibile in modo da consentire a questi giovani di cominciare quanto prima il loro percorso formativo. Mi auguro che si riesca a cogliere questa enorme opportunità e a sfruttarla in un’ottica di supportoal lavoro dei dipendenti comunali e di miglioramento dei servizi da offrire all’intera comunità”.


 



Articolo di Lavoro / Commenti