Gargano. Inseguimento in mare di un yacht con 4 tonnellate di marijuana

Quattro tonnellate di marijuana sequestrate a bordo di un’imbarcazione diretta a Vieste, sul Gargano, e tre presunti trafficanti arrestati.

Si tratta di uno dei maggiori sequestri di stupefacente effettuati negli ultimi due anni sulla rotta Balcani-Gargano, un carico milionario in grado di rispondere alle esigenze delle piazze garganiche, dell’intera penisola e forse anche estere. Ne sono convinti gli uomini della Guardia di Finanza che nella notte tra mercoledì 5 e giovedì 6 settembre hanno messo a segno l’operazione.

La droga viaggiava su uno yacht bianco battente bandiera statunitense: 185 colli di stupefacente, tutta marijuana, di dimensioni e colori diversi, per un peso di quattro tonnellate. Un carico che ai grossisti avrebbe fruttato circa 40 milioni di euro. Decisamente maggiore, invece, il suo valore al dettaglio: dato l’altissimo principio attivo della sostanza, la marijuana in questione avrebbe generato 20 milioni di dosi da strada, per un giro di affari stimato in circa 200 milioni di euro. Arrestati i tre a bordo dell’imbarcazione.

Maria Grazia Frisaldi


9:24:30 2593 stampa questo articolo


  • Meteo. Le previsioni meteorologiche di oggi 25 aprile
  • Via Crucis per pace in Ucraina. Polemiche per la scelta di Papa Francesco
  • Agricoltura. Perché la guerra in Ucraina ha gravi conseguenze sulla produzione agricola mondiale
  • Venezia. Ad "Homo Faber" in mostra i mestieri e le creazioni dell'artigianato
  • Verona. Si conclude "Vinitaly", tornata in presenza: numeri da record per il vino italiano
  • Giornata internazionale dei Baci
  • Dove si butta? Dallo scontrino al cartone della pizza: 5 errori da evitare
  • Napoli. Cosa resta del Parco dello sport di Bagnoli costato 37 milioni: rovi, ruderi e rifiuti
  • Sorpresa amara, le uova di cioccolato Kinder ritirate in Europa. Salvo il mercato italiano
  • Guerra in Ucraina. Da Kiev a Roma: la storia di Alisa, talento della danza classica
  • Internet. Cos'è un attacco informatico?
  • Come spiegare la guerra ai bambini
  • Ucraina. Nuova condanna del Papa della guerra 'bestiale e sacrilega'
  • La primavera è la stagione più felice: è scientificamente provato
  • Guerra in Ucraina. Bambini ucraini accolti a scuola nel napoletano
  • Roma. Pene ridotte agli assassini del carabiniere Cerciello Rega
  • Roma. Evasione fiscale e riciclaggio: confiscati 120 immobili a un imprenditore della logistica
  • Guerra in Ucraina. Gran parte dei leader dell'Unione europea hanno incontrato Zelensky
  • Bologna. Poliziotto salva un uomo che rischia di essere travolto dal treno nella Stazione centrale
  • Crisi energetica. Draghi: "Stanziati 16 miliardi e ridotto l'Iva al 5% sul consumo del gas"
  • Jury Chechi contro Kuliak: "La Z sul petto gesto incommentabile. Aiuterò le persone a lasciare l'Ucraina"
  • 8 marzo Giornata Internazionale della donna
  • Bellezza. I miti sulla doppia detersione a cui smettere di credere
  • 8 marzo. Intervista a Maria Rosaria Renzi, figlia dell'inventore della torta Mimosa