Gli studenti dell'Unifortunato in visita alla Casa Circondariale di Benevento

17:6:5 3048 stampa questo articolo
Casa Circondariale di BeneventoCasa Circondariale di Benevento

L'incontro è stato introdotto dalla vice direttrice della Casa Circondariale dott.ssa Marianna Adanti.

Gli studenti di Diritto penale dell’Università Giustino Fortunato, coordinati dal Prof. Giuseppe Maria Palmieri, hanno incontrato i detenuti della Casa Circondariale di Benevento, insieme agli studenti dell'Università Federico II di Napoli, coordinati dal Prof. Carlo Longobardo.  L'incontro è stato introdotto dalla vice direttrice della Casa Circondariale dott.ssa Marianna Adanti, che ha espresso soddisfazione per questa iniziativa, che consente di arricchire la formazione degli studenti e di tutti coloro che hanno preso parte alla giornata, illustrando, inoltre, l’organizzazione funzionale ed operativa della struttura penitenziaria di contrada Capodimonte.

A seguire i contributi del Comandante Commissario Capo Responsabile per la sicurezza e della psicologa della struttura; sono intervenuti anche alcuni detenuti che hanno portato la propria testimonianza. Successivamente si è aperto un confronto con gli studenti che hanno manifestato riflessioni e quesiti.
Divisi per gruppi, poi, gli ospiti dei due atenei sono stati protagonisti di un tour nella struttura di detenzione, visitando gli spazi destinati ai colloqui dei detenuti con i familiari, l'ufficio matricola, le classi scolastiche, i laboratori di sartoria e cucina.

L’iniziativa, ha dichiarato il Prof. Giuseppe Maria Palmieri - che esula dalla tradizionale attività didattica, ha avuto l’obiettivo di fornire un approccio esperienziale per la comprensione delle differenti problematiche penalistiche, tra le quali la funzione risocializzante della pena, esplicitamente affermata dall'art. 27 com.3 della Costituzione.



Articolo di Università, Ricerca / Commenti