III edizione del Premio Strega Giovani: il Liceo Giannone a Montecitorio

12:1:44 3535 stampa questo articolo
III edizione del Premio Strega Giovani: il Liceo Giannone a MontecitorioIII edizione del Premio Strega Giovani: il Liceo Giannone a Montecitorio

Lunedì 13 Giugno si è svolta Roma la cerimonia della III edizione del Premio Strega Giovani, a cui ha partecipato una delegazione del Liceo Classico “Pietro Giannone” di Benevento.

Chiara Assante, Clorinda Facchiano e Clara Masuzzo, accompagnate dalle docenti Paola Maglione e Maria Cristina Donnarumma, hanno partecipato alla cerimonia della III edizione del Premio Strega Giovani.

«Settant’anni di Costituzione, settant’ anni di Premio Strega, coincidenza importante soprattutto per le donne che per la prima volta hanno partecipato attivamente alla vita politica e culturale del nostro Paese!» Queste le parole del Presidente della Camera, Laura Boldrini, che, in una gremita Sala della Regina di Palazzo Montecitorio, ha accolto i dodici finalisti e i rappresentanti delle scuole. Il Presidente, inoltre, dopo aver analizzato i dati Istat sulla lettura e sottolineato il fascino inestinguibile del libro cartaceo, ha rivolto la sua attenzione al tema della libertà di stampa, chiedendosi, sui suoi presunti limiti: «è lecito pubblicare testi, libri, articoli, rivelatisi dannosi per la storia dell'umanità?»

Momenti cruciali della serata, condotta da Loredana Lipperini, giornalista Rai e cerimoniere della manifestazione, sono stati gli interventi di Tullio De Mauro, Presidente della Fondazione Bellonci, e della scrittrice Dacia Maraini. Senza dubbio ricco di spunti di riflessione è stato l’intervento della scrittrice: «Leggere un libro significa riscriverlo, significa dar vita all’immaginazione, senza la quale non si vive, ma si vegeta.» E ancora: «L’immaginazione, insieme alla memoria e la formazione, devono essere i capisaldi della scuola italiana.» Questi alcuni dei passaggi più significativi del discorso dell’autrice, ultima vincitrice del Premio Strega del secolo scorso.Tutta la cerimonia è stata scandita dalle note jazz interpretate magistralmente dalla “Paolo Damiani S. Cecilia Unit”.

Infine l’attesa premiazione del Premio Strega Giovani. Il Presidente Boldrini ha proclamato vincitrice Rossana Campo, con il romanzo /Dove troverete un altro padre come il mio?/ (50 voti) della casa editrice Ponte delle Grazie. La storia di una donna, di una figlia, che, nonostante abbia vissuto con un padre alcolizzato e sbandato, rimarrà a lui per sempre legata, trovando profondi insegnamenti di vita. Le altre due opere più votate sono state: /La figlia sbagliata/ di Raffaella Romagnolo (voti 49), edito dalla Frassinelli, e/Le streghe di Lenzavacche/ di Simona Lo Iacono (voti 42).

A conclusione della serata, una conversazione “informale” tra studenti e autori con la suggestiva cornice di Piazza Venezia: un’esperienza formativa e stimolante, che ha consentito ai giovani “giannoniani” di confrontarsi con gli autori e di condividere la propria esperienza con studenti provenienti da tutt’Italia.



Articolo di Letteratura / Commenti