Il Tribunale della Liberta' di Napoli annulla l'ordinanza di custodia in carcere per il finanziere Iannucci

18:17:16 4316 stampa questo articolo
Tribunale. (foto di repertorio)Tribunale. (foto di repertorio)

La XII sezione del Tribunale della Libertà di Napoli, ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa lo scorso 17 aprile, dal Gip presso il Tribunale di Napoli, nei confronti di Iannucci Barbato Vincenzo.

Il Tribunale della Libertà ha accoglto il ricorso presentato dal difensore del finanziere, l’avvocato Antonio Leone. Il militare è accusato, insieme ad altri, di associazione per delinquere di stampo mafioso estorsione e tentata estorsione aggravate dalle finalità camorristiche. 

La Corte ha accolto le ragioni prospettate dall’avvocato Antonio Leone che, nel corso della discussione tenutasi il 30 aprile 2018, ha evidenziato la carenza assoluta della gravita’ indiziaria in relazione alle ipotesi di reato contestate al finanziere.

Barbato era finito agli arresti, nell'ambito dell'inchiesta diretta dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli per un presunto giro di estorsioni. Il finanziere e gli altri 4 indagati, sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione e tentata estorsione aggravata. 

Notizia correlata

Estorsioni. Blitz di Carabinieri e Guardia di Finanza: due i sanniti in manette



Articolo di Cronaca Giudiziaria / Commenti