Imprese sannite: Solo il 27% usa internet. Masiello: 'Al via processi formativi'

17:15:2 2023 stampa questo articolo

Il 91% delle imprese sannite possiede un computer ed ha una connessione ma solo il 27% sfrutta questa opportunità per esigenze di business. Questo il dato che è emerso dal "Rapporto provinciale sullo stato infrastrutturale della Banda Larga" promosso dalla Camera di Commercio di Benevento. Nell'ampio fascicolo di 189 pagine viene fuori, secondo il censimento del 2011 della Regione Campania, che oltre il 70% dei comuni della provincia beneventana non usufruisce ancora di alcun servizio di accesso a internet a banda larga. Ma sono tanti gli spunti interessanti che emergono dall'indagine (condotta da un campione rappresentativo dell'universo delle imprese della provincia sannita, circa 550) dell'ente camerale sannita e presentato alla stampa sul tema "Banda Larga e Cultura Digitale - nuovi servizi per l'innovazione delle piccole e medie imprese", ad esempio che soltanto 22 comuni su 78 non sono affetti da digital divide: in pratica se si escludono i comuni della fascia telesina e caudina, tutto il resto della provincia, Benevento inclusa, devono fare i conti con questo problema: uno svantaggio per le imprese, le industrie e le microimprese del territorio: "Bisogna insistere sull'argomento - ha ribadito nel suo intervento Claudio Cipollini, direttore generale Retecamere - fornendo maggiore assistenza alle microimprese che gravitano sul territorio sannita. In pratica serve maggior consapevolezza e far capire alle imprese che internet è un vantaggio assoluto per chi lo adopera: con veri e propri incontri "face to face" gli enti preposti devono spiegare l'utilità del mezzo, in una provincia che è urbanizzata in maniera piuttosto diffusa. C'è poca conoscenza e poca domanda, l'obiettivo è invertire la rotta e per far questo non servono investimenti esagerati". Dopo la mappatura territoriale anche il presidente della Camera di Commercio, Gennaro Masiello, punta su un maggior coinvolgimento delle imprese: "Abbiamo individuato le difficoltà - ha sostenuto - ora dobbiamo mettere in campo un progetto di ampio respiro e dobbiamo trasformare, con processi formativi, i ritardi in opportunità". Anche il presidente della Provincia di Benevento, Aniello Cimitile, è dello stesso parere: "La Camera di Commercio sta portando avanti un'azione preziosa - ha sottolineato il numero uno della Rocca dei Rettori - ed anche noi come ente provinciale ci stiamo adoperando da anni per l'eliminazione completa del digital divide. Molto è stato fatto sulla pubblica amministrazione, ora dobbiamo concentrarci sulla fibra ottica: nel Sannio ancora otto comuni sono sprovvisti di questo servizio, ci stiamo impegnando per colmare questo gap".

I PRINCIPALI RISULTATI DELL'INDAGINE CAMPIONARIA


Le imprese sannite intervistate hanno affermato di disporre di un computer in azienda: la quantità più elevata risulta per il settore Ict, comunicazione, elettronica, ricerca, istruzione e formazione. Male turismo e ristorazione dove circa 1 su 2 operatori hanno a disposizione un solo Pc. Per i settori agricoltura, allevamenti e industria agroalimentare l'86% degli intervistati dispone di una connessione internet.
Poi c'è il 22% circa delle imprese fino a 9 addetti che dichiara di non disporre di una connessione internet a causa della mancanza di copertura del territorio. La tecnologia di connessione maggiormente utilizzata dai sanniti risulta essere l'ADSL (91% per i settori come Ict, comunicazione e formazione, l'86% per turismo e ristorazione). Interessante poi il dato che riguarda le internet key, le cosidette "chiavette": siamo all'8% per il settore turismo e ristorazione, al 4,2% per il manifatturiero. Una spiegazione sull'utilizzo della chiavetta è dato dalla numerosa presenza di agriturismi situati in zone rurali non coperte. C'è poi anche un 3% del settore agricoltura, allevamenti e agroalimentare che dichiara di non sapere che tecnologia utilizza. Tra i servizi maggiormente utilizzati dagli intervistati figurano la posta elettronica, la ricerca di fornitori e servizi, l'home banking: la parte del leone la fanno i settori del manifatturiero e delle costruzioni con il 41%. Analizzando i risultati emersi nel circuito provinciale si evidenza la necessità di diffondere la cultura di internet, migliorare la consapevolezza dell'uso degli strumenti digitali, creare vantaggi aumentandone il potenziale.

NUOVO APPUNTAMENTO IL 28 MAGGIO


Dopo il rapporto presentato stamane non si ferma l'attività della Camera di Commercio di Benevento: lunedì 28 maggio infatti, prenderanno il via i workshop informativi sulla cultura digitale ed i nuovi servizi per l'innovazione delle Pmi. Appuntamento mattutino dalle 11.30 alle 13.30 e seconda sessione pomeridiana dalle 15 alle 17.30 presso la sala "Tonino De Nigris" alla Camera di Commercio. Relatori saranno Gaetano Chionchio (Cnr) e Nicola Chirstian Rinaldi di Retecamere.
Gaetano Vessichelli



Articolo di / Commenti