Incontri online: diffidate dalle truffe

9:44:46 5459 stampa questo articolo
Incontri on lineIncontri on line

Secondo statistiche recenti nel nostro paese un italiano su quattro ha iniziato una relazione grazie ad un sito d’incontri.

Nell’era del dating online, dei social network e degli smartphone sarebbero circa 6 milioni gli italiani che scelgono di utilizzare le chat per trovare l’anima gemella. Come nel mondo “reale”, anche in quello virtuale possiamo incorrere a delle truffe. Seppure l’84% degli iscritti dichiara di cercare una storia seria, il 79% il matrimonio (dati raccolti per conto dei principali siti d’incontri) non tutti sono in buona fede. Basta digitare sui motori di ricerca “truffe on line chat incontri” per rendersi conto di quanto il fenomeno sia diffuso.

Le storie sono tutte simili tra loro. Per le donne se il vostro lui è vedovo, militare, con figli piccoli, nel 90% dei casi è un profilo falso. Sono migliaia le Maria, Francesca, Giovanna che sono state contattate da un militare in missione in Iraq, in Afghanistan, rimasto vedovo e che ha bisogno di soldi per mantenere i suoi bambini piccoli. Fortunatamente non tutte ci cascano ma ahimè qualcuna c’ha rimesso un bel po di soldi e di cuore. Perché se è vero che da un lato la truffa è economica dall’altra c’è chi ci rimette i sentimenti.

Per gli uomini che cercano una compagna, spesso più giovane, il profilo tipo di una quasi certa truffa è di ragazze dell’est, belle, con storie tristi alle spalle che giureranno amore eterno dopo qualche chiacchierata e cercheranno di spillarvi denaro con la scusa di volervi raggiungere e per questo hanno bisogno dei soldi per il biglietto aereo. E’ giusto sottolineare che non tutti gli incontri avvenuti sui siti vanno così male. Anzi secondo alcune statistiche sarebbero i matrimoni avvenuti dopo una conoscenza online quelli più felici e duraturi.

Di seguito cercheremo di fornire un vademecum, rivolto a chi cerca l’amore su internet, su come evitare truffe e raggiri.

  • Fate attenzione al linguaggio che usa: spesso domande e risposte troppo generiche sono un campanello d’allarme. Gli adescatori esperti generalmente usano gli stessi messaggi per tutte le loro potenziali vittime.
  • Controllate l’immagine che la persona usa per il suo profilo: il modo più semplice e efficace per verificare se sta utilizzando una foto generica, magari di un’altra persona, è quello di fare una ricerca su Google tramite immagine.
  • Verificate che la persona sia reale: provate a vedere se ha un profilo Facebook, Twitter, Linkedin e se le notizie coincidono con quello che vi hanno raccontato.
  • Condividete le informazioni ottenute nei siti che svelano i truffatori: inserire foto, indirizzi mail, anche alcuni testi usati nella corrispondenza potrà essere utile a verificare se la persona che state conoscendo è già segnalata come impostore.
  • Non rilevate informazioni personali: se siete capitati nella rete di un truffatore questo potrebbe usare qualsiasi tipo d’informazione da voi confidata per ricattarvi.
  • Prestate attenzione alle domande che vi vengono fatte: se la conversazione vira verso le vostre finanze, potrebbe essere venuto il momento di terminare la conoscenza.
  • Se il vostro interesse cresce, chiedete di parlare al telefono con la nuova conoscenza: meglio ancora se avviene su Skype.
  • Pianificate un incontro: meglio se  di giorno e in un posto pubblico.
  • Se avete anche il minimo sentore che sia una truffa limitatevi a segnalarlo nelle apposte community, bloccate ogni tipo di contatto con lui e non affrontatelo mai. Non servirebbe a nulla e forse potrebbe essere anche pericoloso.



Articolo di Tecnologia & Internet / Commenti