Infrastrutture e Trasporti, De Caro fa il punto: "Telesina? A gennaio prima pietra"

16:57:51 4636 stampa questo articolo
Conferenza Stampa De CaroConferenza Stampa De Caro

In conferenza stampa il sottosegretario De Caro ha fatto il punto su diversi temi: i finanziamenti e le opere da effettuare  nel Sannio e sul lavoro svolto dal Governo. 

Dalla Telesina alla Fortorina. Questi i punti sui quali si è soffermato maggiormente il sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti, Umberto Del Basso De Caro nella conferenza stampa svoltasi stamani al Museo del Sannio.

“Il 2018 sarà l’anno della prima pietra per il raddoppio della strada Telesina, con il raddoppio il traffico veicolare è stimato intorno ai 16 milioni annui” ha esordito De Caro che ha poi voluto anche effettuare un bilancio dei governi di ieri e di oggi, ovvero quello targato Renzi e qello di Gentiloni. Bilancio che ha toccato anche coloro che rappresentano non solo il Sud e le aree interne ma anche il Sannio. Da De Caro anche l’invito a “smetterla con l’abitudine tutta meridionale di piangerci addosso” anche perché secondo il sottosegretario “su tali impegni si misura il grado di credibilità del governo”.

Non sono poi mancate delle frecciatine lanciate all’indirizzo di Clemente Mastella: “non si può vivere solo di feste”. De Caro ha espresso solidarietà a Corona e ad Altrabenevento e “bacchettato” il sindaco sulle “promesse mancate”, i rifiuti ed i trasporti; i suoi, dunque il Partito Democratico, in tema di opposizione che: “va fatta sui temi, non urlata”. Poi l’attenzione del sottosegretario si è spostata tutta sull’asse politico e dunque sulle tre opere fondamentali che riguardano il territorio della provincia di Benevento: Fortorina, Telesina e Alta Capacità”. Opere che rappresentano anche il diretto impegno, istituzionale, portato avanti da De Caro.

Sulla Fortorina De Caro ha parlato del finanziamento (103milioni) per la realizzazione del tratto di collegamento fra San Marco dei Cavoti e Ponte Carboniera nel Comune di Foiano Val Fortore (previsto anche un tunnel per superare Casone Cocca), il nuovo viadotto al bivio Montefalcone/Ponte Sette Luci e il collegamento tra San Bartolomeo in Galdo e la Statale 17.

Insomma, De Caro ha provato a tracciare le somme di un lavoro che secondo l’esponente del Governo(circa 3 miliardi): “è ampio e che mai era stato destinato al nostro territorio”. “La Telesina ha già in cassa un finanziamento da 660 milioni – ha aggiunto – ed è un’opera che aiuterà non solo la movimentazione delle merci ma anche gli scambi commerciali con i paesi dell’Est”. Discussi da De Caro anche altri punti come il Patto per la Campania, e poi ancora i fondi per il Teatro Comunale ma anche per l’Università e l’elettrificazione della linea ferroviaria Benevento – Napoli ed il completamento della Fondovalle Isclero. 



Articolo di Istituzioni / Commenti