Investire online: tra strategie e tentazioni del web

13:12:5 3964 stampa questo articolo
Finanza: investire onlineFinanza: investire online

Le nuove tecnologie hanno avvicinato i risparmiatori al mondo finanziario, dando la possibilità a tutti di accedere al mondo degli investimenti. Attenti però ai falsi miti.

Mentre un tempo gli investimenti finanziari erano veicolati esclusivamente mediante banche e intermediari non sempre facilmente accessibili, investire oggi è un'iniziativa alla portata di tutti. Con la conseguenza, ben immaginabile, che investire online ha aperto la possibilità a milioni di persone in tutto il mondo di avvicinarsi al mondo degli investimenti finanziari.

Tutto bene, dunque? Non proprio: perchè la facilità con la quale è oggi possibile avere accesso al trading finanziario, ha lasciato erroneamente intendere a molti "neofiti" che guadagnare online sia facile, e che fare soldi online e arrotondare lo stipendio sia un gioco da ragazzi. Ma in che modo difendersi dalle truffe e dalle cattive tentazioni? Ce lo spiega Francesco, il responsabile editoriale di e-investimenti.com.

Il primo concetto che è bene fissare in mente è che ottenere del denaro attraverso le proprie operazioni di investimento online non è affatto facile, e più semplice appare un'occasione finanziaria, e più è possibile che si traduca in un fallimento o in cattive sorprese che correrebbero il rischio di disaffezionarvi dal mondo del trading, allontanandovi definitivamente da esso. Cercate pertanto di guardare con la dovuta cautela (e un pizzico di bonario sospetto) tutte le offerte di investimento che promettono soldi facili, con bassi capitali, nessuna conoscenza finanziaria, pochi secondi di impiego.

Sancito che nessuno vi regala opportunità di investimento completamente sicuro e redditizio, e che se vi fosse qualche "segreto" per ottenere un successo certo probabilmente non vi verrebbe rivelato, non significa che quanto sopra debba tenervi necessariamente lontani dai mercati finanziari e dalle occasioni di investimento, anzi: agire con circospezione e con maggiore consapevolezza è il passo più congruo da compiere per potersi avvicinare con la giusta serenità al mondo degli investimenti!

Nel far ciò, cercate innanzitutto di individuare un buon broker al quale fare affidamento, e assicuratevi che sia regolamentato e certificato dalle authority nazionali e internazionali (in Italia la Consob e la Banca d'Italia). In questo modo, avrete la certezza che l'intermediario nel quale riponete la vostra fiducia sia in grado di rispettare i migliori standard in materia di sicurezza e tutela del vostro patrimonio. Cercate inoltre di assicurarvi che le trasmissione dei dati dal vostro computer al server del broker avvenga attraverso protocolli sicuri, e che l'intermediario abbia un servizio di assistenza localizzato in italiano e facilmente contattabile anche telefonicamente, oltre che via ticket e mail.

Una volta che vi sarete resi conto che il vostro broker è regolarmente autorizzato ad operare nel nostro Paese, rispetta i requisiti tecnici e di assistenza che vi garantiranno una maggiore sicurezza, potrete entrare nella fase più operativa, e avvicinarvi così alla realizzazione degli investimenti finanziari che potrebbero condurvi a un concreto successo. La linea guida che dovrà guidarvi sarà, principalmente, una: a maggiore opportunità di rendimento corrisponderà un maggior rischio. Sulla base di questo assunto, difficilmente smentibile, dovreste cercare di individuare l'alternativa di rischio / rendimento più vicina alle vostre preferenze e al vostro livello di tollerabilità, e inquadrarla all'interno di una più ampia strategia di investimento. Se vi sembra difficile è... perchè lo è: i soldi facili - semplicemente - non esistono!



Articolo di Guide al Risparmio / Commenti